Home News Donald Trump non si arrende alla sconfitta: elezioni truccate

Donald Trump non si arrende alla sconfitta: elezioni truccate

CONDIVIDI

L’ormai ex presidente Trump ha deciso di rompere il silenzio sulle elezioni e grida allo scandalo: la vittoria non è meritata ma frutto di presidenziali truccate.

Trump

Trump non si arrende e  continua a twittare affermando di non voler concedere nulla al suo avversario.

Un nuovo tweet

Il tycoon Trump è tornato a far sentire la sua voce dopo la sconfitta alle elezioni presidenziali. A sua detta, non vorrà concedere nulla al suo avversario Biden poiché si tratta di elezioni truccate. E’ quanto ha affermato nel suo ultimo tweet.

Il tweet non è stato oscurato ma è apparsa la dicitura:

“Queste affermazioni sulle frodi elettorali sono controverse”

Secondo l’ormai ex presidente Usa, i conteggi sono stati truccati. Questo perché non sono stati ammessi osservatori. Inoltre, il riconteggio sarebbe stato affidato ad una società privata della sinistra radicale.

I problemi tecnici a cui Trump fa riferimento, sarebbero stati causati da democratici in cerca di voti rubati. Inoltre, a sua detta, i voti per posta sono stati una vera e propria presa in giro. Insomma, l’ex presidente è ancora convinto di avere una speranza di vincere.

La risposta di Biden

Il neo presidente Biden ha risposto dicendo che, ovviamente, il presidente viene deciso dal popolo. Intanto, Klain, futuro chief of staff ha chiesto che venga avviato il processo di transizione, attraverso una lettera. Un processo che Trump vuole impedire.

Nel frattempo, in varie zone del centro di Washington Dc nella notte di ieri, sabato 14 novembre, dei gruppi pro Trump si sono riuniti in una protesta. Si sono scontrati con dei gruppi antifascisti ed è dovuta intervenire la polizia per separare le fazioni.