Home Lifestyle Dita raggrinzite in acqua: ecco perché succede

Dita raggrinzite in acqua: ecco perché succede

CONDIVIDI

Dita raggrinzite dopo essere stati in acqua. Oggi ti sveliamo la motivazione scientifica del perché ciò accade.

dita raggrinzite

Le dita raggrinzite potrebbero avere una funzione specifica, lo hanno rivelato alcuni scienziati.

Accade se si sta molto tempo in acqua

Hai mai notato che, quando esci dall’acqua dopo esserci stato per molto tempo, le tue dita appaiono raggrinzite? Le dita appaiono spugnose, tanto che sembra che la pelle inizi ad imbarcare acqua, proprio come una spugna.

Le nostre mamme ci dicevano che era giunto il momento di uscire fuori dalla vasca da bagno o dall’acqua del mare. In realtà, esisterebbe una risposta scientifica al perché ciò accade.

Lo studio scientifico

Lo studio è stato condotto a Newcastle, ad opera di alcuni ricercatori dell’università. La risposta, in realtà, più che scientifica, sarebbe di tipo evolutivo.

Perciò, gli studiosi hanno portato a termine un esperimento, poi pubblicato sulla rivista Royal Society Biology Letters. L’esperimento ha coinvolto diverse persone volontarie.

In pratica, queste persone, dovevano raccogliere delle biglie poste sul fondo di una vaschetta piena d’acqua. Dopo averle raccolte, avevano il compito di infilarle in una fessura stretta, per farle confluire in un’altra vaschetta.

Si è notato che, chi aveva le rughette sulle dita, dal troppo stare in acqua, era in grado di portare a termine più facilmente il compito. Dunque, le pieghette che si formano sulle dita in acqua, servirebbero proprio come adattamento, per farci maneggiare ed afferrare meglio gli oggetti, quando ci troviamo in acqua.

Tirando le somme, dunque, gli studiosi che hanno messo a punto l’esperimento, hanno ipotizzato che le dita raggrinzite furono sviluppate dai nostri antenati che avevano bisogno di procacciarsi cibo e attrezzi, in ambienti umidi o proprio in acqua.

Un meccanismo, quello delle rughette al contatto prolungato con l’acqua, che si realizza nel nostro sistema nervoso. E’ stato proprio questo a spingere i ricercatori a pensare che le dita raggrinzite non fossero soltanto un effetto provocato dall’acqua.