Home Politica Reddito di Cittadinanza, Luigi di Maio: “Pronti ad assumere 10 mila tutor”

Reddito di Cittadinanza, Luigi di Maio: “Pronti ad assumere 10 mila tutor”

CONDIVIDI

Luigi Di Maio ha comunicato che il Governo è pronto per assumere 10 mila tutor. Ma cosa significa?

Reddito di Cittadinanza, Luigi di Maio: "Pronti ad assumere 10 mila tutor"
Luigi Di Maio

Luigi Di Maio – Ministro del Lavoro e Sviluppo Economico – sta mandando avanti la questione Reddito di Cittadinanza e, per l’occasione, ne ha parlato ad Avezzano.

I tutor del Reddito

Nella giornata di ieri Luigi Di Maio si è recato ad Avezzano – Abruzzo – per un incontro con i candidati regionali del Movimento 5 Stelle, in merito alle elezioni previste per il prossimo 10 febbraio.

Tra i tanti argomenti trattati, si è affrontato il discorso Reddito di Cittadinanza comunicando che il Governo è pronto all’assunzione dei “navigator”, ovvero i tutor che accompagnano per mano tutte le persone aventi diritto.

Ma chi sono questi tutor? Sono professionisti formati e aggiornati costantemente, che aiuteranno le persone non solo a rispondere ai quesiti sul Reddito ma anche come richiederlo. Non saranno a disposizione solo prima, durante l’iter della presentazione della documentazione, ma anche e soprattutto dopo.

Il vice premier Di Maio ha confermato, sempre durante l’incontro, che ne verranno assunti circa 10 mila così da aiutare gli italiani durante questo difficile e nuovo percorso.

Tutor: le assunzioni

Come definito dal vice premier, nella giornata di oggi ci sarà una riunione con gli assessori regionali del Lavoro per la ripartizione dei territori di competenza: i 10 mila assunti saranno divisi tra centri regionali per l’impiego (circa 4 mila) e Anpal (il restante 6 mila).

I candidati verranno scelti con “una procedura di selezione pubblica per contratti con caratteristiche professionali necessarie” con assunzione immediata, a seguito di un colloquio approfondito, tramite contratto di collaborazione (punto ancora da definire).