Home News Tasse, con il Decreto Agosto in arrivo mini condono per le imprese....

Tasse, con il Decreto Agosto in arrivo mini condono per le imprese. Ecco le scadenze fiscali di luglio

CONDIVIDI

Decreto Agosto: Aiuti a fondo perduto pari al 30%, un taglio previsto di 4 miliardi di euro.

decreto agosto

Sul fronte fiscale il Decreto Agosto cancellerà una parte delle imposte rinviate, è quanto ha rivelato il Viceministro dell’Economia Laura Castelli.

Dopo le polemiche dei giorni scorsi sulle parole della stessa Castelli, gli aiuti che saranno presenti nel Decreto Agosto potranno essere un modo per fare la pace con i ristoratori.

Le prime ipotesi parlano di aiuti a fondo perduto pari al 30% e un allungamento delle rate restanti.

È previsto un mini condono destinato alle imprese e si va verso un taglio di 4 miliardi di euro per bloccare le proteste di commercialisti e imprenditori.

All’interno del Decreto Agosto potrebbe essere prevista la cancellazione parziale delle tasse non versate durante i mesi del lockdown per le imprese maggiormente in crisi, come quelle turistiche o della ristorazione.

Il provvedimento, che sarà finanziato con lo scostamento da 20 miliardi di euro, dovrebbe essere approvato dal Governo a breve.

Come riporta Il Messaggero nel Decreto Agosto ci potrebbero essere altre misure, tra cui: blocco dei licenziamenti oltre la scadenza del 17 agosto, rifinanziamento della Cig legata al Covid e finanziamento dei bilanci di Regioni (2,8 miliardi) e Comuni.

Secondo quanto sottolinea la stessa Castelli una parte delle tasse non versate durante il periodo di chiusura obbligatoria delle attività potrebbe essere condonato.

Il Governo starebbe ragionando attorno ad un terzo di quanto dovuto, anche se la misura andrebbe a beneficio solo dei settori più colpiti dalla crisi (turismo e ristorazione).

Tasse, le scadenze fiscali dal 20 al 31 luglio: 142 adempimenti fiscali

Sono 142 le scadenze fiscali previste fino al 31 luglio: il 27 luglio è prevista la trasmissione trasmettere gli elenchi Intrastat del secondo trimestre 2020 e mensili di giugno 2020.

Entro il 30 luglio c’è la scadenza del versamento delle imposte dovute sulla base della dichiarazione dei redditi soggetti diversi dai titolari di partita IVA con maggiorazione dello 0,4%.