Home News Cud 2020: che cos’è e come funziona?

Cud 2020: che cos’è e come funziona?

CONDIVIDI

A cosa serve il CUD 2020?

Il CUD 2020 è Certificazione Unica Dipendenti Pensionati e Lavoratori Autonomi è la certificazione che il datore di lavoro consegna ai propri lavoratori dipendenti e assimilati (con contratto indeterminato, a tempo determinato, a progetto, etc.).

Anche i pensionati ricevono il CUD direttamente dal proprio ente pensionistico.

Cosa attesta?

Attesta tutti i redditi percepiti dal datore di lavoro, che funge da sostituto d’imposta.

È possibile avere più datori di lavoro, pertanto è possibile ricevere più CUD.

Se abbiamo svolto più prestazioni di lavoro autonomo occasionale riceveremo la certificazione dei compensi, che in sostanza ha la stessa funzione del CUD.

CUD 2020: come funziona?

Il CUD consente ai lavoratori di presentare la dichiarazione dei redditi, che può essere presentata da un CAF, un Commercialista o altro Consulente.

In sede di dichiarazione dei redditi il lavoratore/contribuente deve presentare il o i CUD, le eventuali certificazioni dei redditi da lavoro autonomo occasionale, fatture e scontrini, rette universitarie, etc.

L’intermediario abilitato si occuperà di compilare la dichiarazione dei redditi e di inoltrarla all’Agenzia delle Entrate.

Una volta compilata la dichiarazione dei redditi il contribuente fiscale saprà se è a debito, a credito o in pareggio.

Nel caso in cui ci sia un credito con l’Agenzia delle Entrate il lavoratore riceverà in busta paga il credito a partire dal mese di luglio-agosto.

Sarà il sostituto di imposta (il datore di lavoro) ad occuparsi di tutto, il lavoratore non dovrà fare nulla.

Nel caso in cui al momento della dichiarazione dei redditi non si avesse un sostituto di imposta, non è possibile presentare il Modello 730, ma il Modello Unico.

Se il lavoratore/contribuente è a debito, non avendo una busta paga, può pagare il debito verso l’Erario con un bonifico o un addebito su conto corrente.

Nel caso in cui si vanti un credito nei confronti del Fisco, il lavoratore/contribuente riceve un assegno o un bonifico sul conto corrente.