Home Salute & Benessere Crusca d’avena, sai che tiene sotto controllo l’aumento di peso?

Crusca d’avena, sai che tiene sotto controllo l’aumento di peso?

CONDIVIDI

Tutti i benefici sulla salute della crusca d’avena.

crusca d'avena
crusca d’avena

La crusca d’avena è un pezzo di chicco di avena. Un chicco di avena viene elaborato per rimuovere il corpo esterno non commestibile del chicco.

Questo lascia dietro l’avena e la crusca d’avena è lo strato esterno di questo chicco, che si trova proprio sotto la porzione di chicco non commestibile.

A causa del modo in cui è la struttura del chicco di avena, molti chicchi di avena e avena (come l’avena tagliata in acciaio o arrotolata) possono contenere crusca d’avena.

Salute intestinale

Uno dei maggiori benefici per la salute derivanti dall’integrazione della crusca d’avena nella tua dieta è che è ricco di fibre solubili.

Esse si attaccano all’acqua quando vengono digerite e si trasformano in una sostanza gelatinosa che può aiutare a regolare la salute dell’apparato digerente.

Mangiare regolarmente la crusca d’avena è stato collegato alla riduzione della costipazione e al sollievo dai sintomi associati alla malattia infiammatoria intestinale (IBS) e alla malattia di Crohn.

La fibra di crusca di avena aumenta l’attività di fermentazione nell’intestino e la produzione di acido butirrico.

Esso è responsabile per il miglioramento dei batteri probiotici e aiuta nella rimozione dell’azoto nelle feci, che è anche legata alle riacutizzazioni con entrambe queste malattie.

Altri acidi grassi a catena corta formati dalla fibra di crusca d’avena sono stati collegati alla riduzione del rischio di cancro al colon.

Benefici del cuore

La crusca d’avena contiene beta-glucano (noto anche come β-glucano), una fibra solubile che è stata collegata alla riduzione del colesterolo.

Questo è stato scoperto inizialmente in uno studio del 1963 che ha sostituito il pane bianco con pane d’avena contenente 140 grammi di fiocchi d’avena.

Questo studio, così come le successive ricerche successive, hanno scoperto che il consumo regolare di crusca d’avena può aiutare a ridurre il colesterolo LDL.

Non solo: anche il colesterolo non HDL e l’apolipoproteina B-100 (altrimenti noto come apoB), una proteina coinvolta nel metabolismo del grasso lipidico acidi e contribuiscono ad aumentare i livelli di colesterolo LDL.

Prevenzione delle malattie

Ci sono alcuni modi in cui la crusca d’avena può aiutare a ridurre il rischio di malattie.

Per iniziare, il suo profilo nutrizionale è ricco di antiossidanti. La crusca d’avena contiene polifenoli, molecole a base vegetale che agiscono come antiossidanti per aiutare a ridurre il danno delle cellule dei radicali liberi.

La fibra solubile trovata nel beta-glucano rallenta la digestione e l’assorbimento dei carboidrati creando una soluzione spessa e appiccicosa quando miscelata con altri contenuti nel tratto gastrointestinale.

Tale soluzione allinea poi l’intestino e aiuta a ritardare l’assorbimento del glucosio.

Questa digestione ritardata aiuta a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue, il che può ridurre il rischio di diabete e aiutare coloro a cui viene diagnosticato il diabete a mantenere livelli di zucchero nel sangue stabili in modo più coerente.

Controllo del peso

La fibra contenuta e i prodotti che contengono crusca di avena possono aiutarti a sentirti più pieno più a lungo, il che riduce complessivamente il numero di calorie che uno consuma in un determinato giorno.

La fibra solubile aiuta anche a regolare i livelli di grelina, l’ormone responsabile di stimolare l’appetito.

Non solo: anche ad aumentare l’assunzione di cibo e immagazzinare grasso.

Sopprimendo questo ormone con una dieta ricca di fibre, compresa la crusca di avena, si riduce il rischio di eccesso di cibo e aumento di peso che ne deriva.