Home News Cromoterapia: quali sono i colori che calmano i bambini?

Cromoterapia: quali sono i colori che calmano i bambini?

CONDIVIDI

I colori sono in grado di influenzare l’umore dei bambini. Scopriamo quali sono quelli che li fanno calmare o piangere grazie alla cromoterapia.

cromoterapia bambini

La cromoterapia ci spiega quali sono i colori più indicati per i bambini, in particolare, per dipingere le pareti della loro cameretta.

Tentare non nuoce

Grazie alla cromoterapia possiamo scoprire quali sono i colori che calmano o, per contro, innervosiscono i bambini. Ogni nuance di colore è in grado di influenzare l’umore. Anche se, gli scienziati, sono abbastanza scettici circa la reale efficacia della cromoterapia.

Sulla base della cromoterapia, ogni colore è in grado di influire sull’umore. In alcuni casi, alcune tonalità possono addirittura mettere fine a dei disturbi. Provare, ovviamente, non nuoce. In particolare, la scelta di un colore piuttosto che un altro, potrebbe essere sperimentata nell’arredamento della propria casa.

Le nuances corrette

Come ha riportato Fanpage, Lee Chambers, psicologo, ha spiegato nel dettaglio i colori da preferire e quelli da evitare per i piccoli di casa. Un colore piuttosto che un altro potrebbe fare la differenza.

Il consiglio di Chambers è quello di puntare su colori quali verde e viola. Si tratta di colori che non sempre vengono utilizzati per i complementi d’arredo e le vernici da usare per le camerette. Lo stesso vale per gli asili o le ludoteche. Nuances troppo spesso sottovalutate. Il verde è in grado di placare la mente ed indurre alla concentrazione. Il viola, invece, è in grado di indurre all’equilibrio. Colori neutri a cui, invece, si preferiscono rosa e azzurro.

La rivista britannica Homedit ha condotto un’intervista su 3273 genitori per chiedergli quali colori hanno scelto per le camerette dei propri bambini. Il risultato emerso è stato il giallo. Un colore che evoca felicità e gioia ma, secondo la cromoterapia provoca frustrazione e smarrimento. Induce, dunque, il pianto nei bambini.

Un altro colore sconsigliato e, normalmente, poco usato è il rosso. Infatti, è una tonalità che induce a rabbia e passione.