Home Cronaca Mistero in Croazia, imprenditore morto per “cibo avariato o esalazioni”: gravi i...

Mistero in Croazia, imprenditore morto per “cibo avariato o esalazioni”: gravi i due figli

CONDIVIDI

L’imprenditore morto in Croazia è un vero e proprio mistero, mentre era in un yatch. Ora i figli lottano per la vita: ma cosa è successo?

Imprenditore morto Croazia
Imprenditore morto Croazia

L’imprenditore morto in Croazia è una di quelle vicende misteriose che è il caso di approfondire. Cosa è successo su quella barca?

La strana morte di Eugenio Vinci

Eugenio Vinci, 57 anni, ex vicepresidente di Assoindustria nel Molise e imprenditore noto si trovava in vacanza in Croazia insieme alla sua famiglia e alla famiglia del Sindaco di Sant’Agata.

Un giro in barca per le Isole della Dalmazia, sole e divertimento avrebbe dovuto essere lo scenario principale sostituito da una tragedia ancora da comprendere.

L’imprenditore è stato trovato senza vita all’interno del bagno, dopo che ha perso i sensi ed ha battuto la testa sulla vasca. Come lui anche i due figli si sono sentiti male nonché altri membri del gruppo: una intossicazione oppure delle esalazioni?

Gravi sintomi di avvelenamento anche per i due figli piccoli dell’imprenditorie, di undici e cinque anni, ora in condizioni pessime presso il reparto pediatrico di Spalato.

La Farnesina è in continuo contatto con la famiglia e segue tutti i movimenti di questa faccenda.

La testimonianza del Sindaco di Sant’Agata

Bruno Mancuso, Sindaco di Sant’Agata, si trovava in barca con la sua famiglia e con quella dell’imprenditore – anch’esso con i medesimi sintomi ma in forma più lieve.

Ha raccontato di aver mangiato pesce la sera prima all’Isola di Hvar ma l‘avvelenamento potrebbe non essere alimentare e ci potrebbero essere state alcune esalazioni propagate nella barca stessa:

“è una tragedia, non avremmo mai pensato ad una tragedia simile”

Evidenziando che si sono sentiti male tutti quanti e non capiamo ancora la motivazione. I medici stanno effettuando delle analisi:

“sapremo di più a seguito dell’autopsia del povero eugenio”