Home News Covid, risultato positivo l’autista del Presidente Mattarella

Covid, risultato positivo l’autista del Presidente Mattarella

CONDIVIDI

Sarebbe stato contagiato dal Covid uno degli autisti di Sergio Mattarella. Sembra però che l’uomo non abbia contatti con il Presidente da 20 giorni.

Mattarella
Diverse persone dello staff del quirinale sarebbero risultate positive al Covid-19.

Anche uno degli autisti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarebbe risultato positivo al terribile coronavirus. Nonostante questa notizia però, dal Quirinale fanno sapere come l’autista non vedesse Mattarella da più di 20 giorni.

Anche alcuni membri dello staff del Quirinale sarebbero positivi

Non dovrebbero, quindi, esserci ripercussioni per il Presidente. Inoltre, l’autista non sarebbe il primo membro dello staff di Mattarella ad ammalarsi di Covid. Infatti, solo tre settimane fa, toccò ad uno dei cinque chef che dirigono la cucina del Quirinale risultare positivo al virus.

Inoltre, a seguito dei controlli effettuati sullo chef, si venne a sapere come altre due persone coinvolte nella mensa fossero positive. L’ondata di contagi attorno al presidente però non si sarebbe placata.

Anche il portavoce di Mattarella infatti, Giovanni Grasso, ha annunciato di essere positivo seppur in maniera asintomatica. Per questo motivo, inoltre, per l’uomo sarebbe scattato l’isolamento domiciliare.

A seguito dei contagi, il Quirinale sarebbe stato sanificato

La scoperta di questo ennesimo caso, avrebbe fatto scattare la sanificazione del Quirinale oltre al controllo di tutti i contati diretti per scongiurare un focolaio tra i dipendenti.

Infine, proprio il Capo dello Stato, Sergio Mattarella avrebbe tenuto un discorso agli italiani. Quest’ultimo avrebbe esortato tutti ad adempiere ai propri doveri di cittadini in questo momento difficile in cui tutti sono chiamati a stringere i denti per far fronte a tutti i problemi nati dalla pandemia.

“Insieme supereremo questi giorni difficili così come insieme abbiamo costruito la Repubblica, libera e prospera”

Queste le parole usate ieri dal Presidente della Repubblica in un messaggio al Ministro della Difesa in occasione del 4 novembre, Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate.