Home News Napoli, contagiati 7 dipendenti della metro: attesi i risultati di 40 tamponi

Napoli, contagiati 7 dipendenti della metro: attesi i risultati di 40 tamponi

CONDIVIDI

Un dipendente asintomatico inconsapevole di essere positivo al Covid-19.

40 operatori della centrale sottoposti al tampone di controllo.

Napoli, 7 contagiati alla centrale della Linea 1

La società di trasporto L’Anm (Azienda napoletana mobilità) ha comunicato che 40 dipendenti hanno eseguito due tamponi di controllo alle sede di Colli Aminei.

40 operatori di cui 15 dipendenti della centrale e 25 che si erano recati alla centrale per motivi sempre lavorativi. Si sono sottoposti ai tamponi il 20 e 22 gennaio.

Il motivo è perché 7 operatori del posto centrale operativo della Linea 1 della metropolitana di Napoli sono positivi al Covid-19 e perché è stato rilevato un dipendente positivo ma asintomatico inconsapevole di essere infetto dal virus.

Il comunicato dell’azienda

L’azienda tiene a precisare che il luogo dove è situata la centrale di controllo rispetta tutte le norme igienico-sanitarie anti Covid-19 sanificando per tre volte al giorno tutti i giorni, controllando gli accessi e misurando la temperatura corporea all’ingresso della centrale.

La società di trasporto ha comunicato ai suoi dipendenti di essere in contatto con il soggetto positivo al tampone sottolineando che “secondo la procedura aziendale, sottoposta e verificata anche dalla AsL di competenza” è possibile non avvisare il medico curante del soggetto ed effettuare tamponi veloci grazie alle strutture che sono convenzionate e effettuano esecuzioni rapide.

L’Anm aggiunge che i dipendenti potranno riprendere a lavorare se il risultato del tampone risulterà negativo e se limiteranno gli spostamenti (usando le giuste precauzioni con l’uso della mascherina) isolandosi anche dai familiari durante le ore di permanenza a casa.

“L’Azienda assicura che ripeterà da domani e fino al 29 gennaio il tampone tutti i giorni nella sede di Colli Aminei e dal 30 gennaio con frequenza di uno ogni due giorni almeno. All’esito dei risultati dei tamponi di oggi, Anm valuterà le modalità di prosecuzione della circolazione della Linea 1”

ha fatto sapere la società.