Home News Emergenza Covid a New York, multa “salata” per chi si rifiuta di...

Emergenza Covid a New York, multa “salata” per chi si rifiuta di portare la mascherina

CONDIVIDI

Il Sindaco di New York ha annunciato multe “salate” ai cittadini che si rifiutano di indossare una mascherina, dal momento che il tasso di test positivi al Covid è salito sopra il 3% per la prima volta da mesi.

new york mascherine

Le autorità competenti offriranno inizialmente mascherine gratuite ai cittadini che saranno sorpresi senza.

Chi si rifiuterà di indossare la mascherina dovrà pagare una sanzione “salata”, il cui ammontare non è ancora stato precisato.

Sindaco New York: multe salate per chi si rifiuta di indossare la mascherina

Il sindaco di New York Bill de Blasio ha annunciato che chiunque si rifiuti di rispettare sarà multato visto che il tasso dei positivi al test è salito sopra il 3% per la prima volta in mesi.

“Il nostro obiettivo, naturalmente, è quello di dare a tutti una maschera viso gratis e farli indossare una.

Non vogliamo multare le persone. Se dobbiamo, lo faremo”.

De Blasio ha detto che il tasso dei positivi al test è del 3,25%, ma la media mobile di sette giorni è dell’1,38%.

Le scuole chiuderanno se la media di sette giorni salirà sopra il 3%.

All’interno dello Stato di New York l’impennata dei positivi si è avuta in queste località: Gravesend/Homecrest (6,72% tasso di positività), Midwood (5,53%), Kew Gardens (3,61%), Edgemere/Far Rockaway (3,98%), Borough Park (5,26%), Bensonhurst/Mapleton (5,15%), Gerritsen Beach/Homecrest/Sheepshead Bay (4,05%), Flatlands/Midwood (4,08%).

“Questo è un punto di inflessione. Dobbiamo agire di più a questo punto e un’azione più seria”,

ha detto de Blasio al quotidiano CBS New York.

“Ci faremo un’escalation ogni giorno, a seconda di ciò che vediamo accadere sul campo e dei risultati dei test che stiamo ottenendo.”

New York rischia un mini lockdown?

“Se necessario, dovremo proibire gli incontri, fatta eccezione per piccoli incontri.

Se necessario, dovremo chiudere le attività non essenziali. Nessuno vuole che ciò accada se può essere evitato”,

ha sottolineato il Sindaco di New York.