Home News Covid, bollettino del 7 ottobre: boom di positivi

Covid, bollettino del 7 ottobre: boom di positivi

CONDIVIDI

Il bollettino del 7 ottobre sulla situazione del Covid-19, gli aggiornamenti del Ministero della Salute.

bollettino 7 ottobre
Bollettino 7 ottobre

I dati aggiornati sull’emergenza da Covid-19 in Italia: il bollettino di giovedì 7 ottobre

Il bollettino di oggi 7 ottobre

Come di consueto il Ministero della Salute ha divulgato i dati aggiornati che riguardano l’emergenza coronavirus nel nostro Paese.

Qual è la situazione aggiornata dei contagi, dei morti e dei ricoverati nelle terapie intensive? Ecco gli ultimissimi dati.

Oggi si è registrato un cospicuo aumento dei casi: i positivi sono 3.678 con un totale di 31 decessi.
Il trend in aumento rispetto ai nuovi contagi viene anche oggi confermato ed i dati diffusi dalle Regione danno un quadro chiaro.

La Campania risulta in testa con +544 casi di contagi, di fronte a 7 mila tamponi. I decessi registrati sono 2 e sono 52 i pazienti in terapia intensiva contro i 99 posti presenti.

Non va meglio la Campania dove si è registrato un numero di 520 casi a fronte dei 350 di ieri 6 ottobre.
Segue il Veneto con +375 e la Toscana con +300 positivi.
Anche la Puglia registra un aumento con 196 positivi nelle ultime 24 ore e per la maggioranza asintomatici.

Dalle Regioni arriva un allarme che riguarda le Marche: i dati di oggi registrano un boom di contagi.
Sono 84 infatti a fronte dei 2517 tamponi fatti nelle scorse 24 ore, come dichiarato dal Servizio Sanità della Regione Marche e riportato da Il Resto del Carlino.

Il Governo ha dunque prolungato lo stato di emergenza al 31 gennaio 2021 e l’obbligo di utilizzare le mascherine anche all’esterno. Per i trasgressori sono state previste multe da 400 fino a 1000 euro.

Al via la campagna vaccinale anti influenzale

I numeri in crescita spaventano ed una modalità consigliata per fronteggiare l’emergenza dei prossimi mesi potrebbe essere quella del vaccino contro la comune influenza stagionale.

La campagna vaccinale anti influenzale della Regione Lombardia sta per prendere il via, a partire da domani 8 ottobre, come annunciato oggi nella trasmissione odierna “L’Aria che Tira”.

Nella trasmissione di La7 anche oggi è stato trattato infatti il tema controverso delle dosi di vaccino anti influenzale.
Per quanto riguarda le tempistiche per sottoporsi al vaccino anti influenzale sarà possibile farlo entro la metà di dicembre.

A risultare problematica però è la disponibilità di dosi che attualmente sono pochi rispetto alle necessità, come denunciato dai medici delle Ats lombarde.

Destinata ai soggetti fragili ed over sessantacinquenni, la vaccinazione sarà coadiuvante nella lotta al Covid ma in molti si chiedono quante persone potranno usufruirne.

“I numeri sono ancora sostenibili, ma le terapie intensive iniziano ad essere in affanno. E il nostro obiettivo è operare in sicurezza”

Ha dichiarato Flavia Petrini, presidentessa della Società Italiana di anestesia, come riporta l’Adnkronos.