Home News Covid, bollettino del 4 gennaio: 10.800 casi e 348 morti

Covid, bollettino del 4 gennaio: 10.800 casi e 348 morti

CONDIVIDI

Aggiornamento sulla situazione della pandemia da Covid-19 nel nostro Paese. I dati riportati sono quelli diffusi dal Ministero della Salute.

Il bollettino di oggi 4 gennaio 2021, con gli aggiornamenti sulla situazione del Covid-19 in Italia.

Il bollettino del 4 gennaio

L’evoluzione della pandemia in Italia è monitorata regolarmente dal Ministero della Salute sul portale ufficiale. Il report divulgato ogni giorno riporta i dati riferiti alla situazione nazionale.

Dai dati si evidenzia la curva dei contagi e dei morti e la condizione degli ospedali italiani, con riferimento al numero dei pazienti sintomatici ricoverati nelle terapie intensive.

Un ulteriore dato utile per il monitoraggio riguarda il numero di tamponi eseguiti nelle 24 ore.

Di seguito tutti i dati ufficiali:

  • Nuovi Contagi: 10.800 contro i14.245
  • Morti: 348 contro 347 di ieri
  • Pazienti ricoverati con sintomi: -5.756
  • Pazienti in terapia intensiva: 2.579
  • Guariti: 16.206 contro i 14.746
  • Tamponi: 77.993 invece dei 102.974

Come appare dai dati, la curva dei nuovi casi è in diminuzione rispetto a ieri, cosi come quella riferita ai pazienti guariti è in aumento rispetto alla giornata di ieri. Il dato dei tamponi è in calo rispetto a ieri.

Virus, in 40 alla veglia funebre

E’ scoppiato un focolaio di covid a seguito di una veglia funebre per un’anziana, avvenuta il 27 dicembre. Alla veglia hanno partecipato in 40.

Questo è quanto accaduto in un piccolo paesino del Casertano, Rocca d’Evandro, al confine con il Lazio, dove si è verificato un boom di positivi, con 76 contagiati, ma anche due decessi.

Ora, a destare preoccupazione, è il possibile allargarsi della pandemia nella Rsa dove ci sono stati i due morti, alcuni parenti delle vittime infatti avevano partecipato alla veglia funebre.

La pandemia di Coronavirus continua dare un numero di contagiati e morti impressionante.
Si legge su Affaritaliani, come gli ospedali, dopo aver attraversato un relativo periodo di calo dei ricoveri, stiano avendo delle difficoltà.

Basti pensare alle conseguenze derivate dalla partecipazione alla cerimonia che si è svolta nel casertano.

Il sindaco di Rocca d’Evandro, Emilia Delli Colli, utilizzando i canali social, ha invitato alla massima cautela la popolazione, chiedendo loro di rispettare le regole di restrizione.