Home News Covid-19, il Governo pensa ad una limitazione per le feste

Covid-19, il Governo pensa ad una limitazione per le feste

CONDIVIDI

Per arginare i contagi da Covid-19, il Governo starebbe pensando a restrizioni per le feste private e grandi eventi pubblici.

Governo Covid
Sono in arrivo nuove limitazioni per prevenire la diffusione del virus.

Per cercare di contrastare la crescita dei casi di Covid-19 in Italia, il Governo starebbe pensando a delle nuove limitazioni.

Solamente ieri sarebbero più di 4mila i nuovi positivi in Italia

Una situazione resasi necessario con l’aumento dei casi. Ieri, infatti, il bollettino recitava 4.458 nuovi positivi e 22 morti. Oltre al già annunciato utilizzo della mascherina anche all’aperto, infatti, si starebbe pensando di porre restrizioni alle feste ed agli eventi affollati.

A Latina per evitare nuovi contagi è stato indetto un mini lockdown

Inoltre il Governo ha virato su una nuova strategia per fermare il Covid-19, ossia delle chiusure mirate che serviranno da mini lockdown, come accaduto a Latina. La città, infatti, sarà chiusa per circa due settimane.

“No, non ci possiamo permettere un nuovo lockdown. Il paese, l’economia, ma anche noi stessi, la nostra condizione esistenziale, non potrebbe reggere un nuovo lockdwown”.

Queste le parole della sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa rilasciate a Radio Anch’io. Non solo mini lockdown però in caso di Rt superiore ad 1,5 per 3 settimane di seguito, si procederò con ulteriori chiusure.

Resta però priorità assoluta dell’esecutivo mantenere aperte le scuole e le attività economiche e commerciali. Infine ricordiamo come nel nuovo dcpm, il quale ha prolungato ulteriormente le misure dello scorso 7 settembre, sia prevista una riduzione del potere dei presidenti di Regione.

Quest’ultimi, infatti, potranno emanare solamente ordinanze che stringono ulteriormente le misure previste dal Governo per fermare il Covid. Per quanto riguarda i bar e i ristoranti, al momento non è prevista l’istituzione di alcun coprifuoco. A farne le spese, infatti, come predetto, al momento sarebbero stati solo luoghi in cui si svolge della movida e che spesso creano numerosi assembramenti nei locali.