Home News Cortina, accoglienza green per i Mondiali e le Olimpiadi invernali

Cortina, accoglienza green per i Mondiali e le Olimpiadi invernali

CONDIVIDI

Cortina d’Ampezzo sceglie d’investire sulla sostenibilità degli alberghi, dimostrando grande coscienza green. L’accordo per rendere possibile ciò è stato siglato

Cortina, accoglienza green per i Mondiali e le Olimpiadi invernali
cortina

Cortina ha appena siglato un accordo per rendere l’accoglienza e gli alberghi sostenibili. Questo è il nuovo indirizzo green scelto dalla città per accogliere i Mondiali di sci che si terranno nel 2021 e le Olimpiadi invernali che saranno nel 2026.

Gli alberghi di Cortina d’Ampezzo in provincia di Belluno, optano di scegliere la sostenibilità delle proprie strutture, effettuando ristrutturazioni oppure scelte organizzative o di altro tipo, con lo scopo d’ottenere la certificazione internazionale Green Key.

Il nuovo accordo sulla sostenibilità

L’accordo siglato vede vari attori, da un lato si ha il Comune di Cortina d’Ampezzo, l’Associazione Albergatori di Cortina – Federalberghi e dalla Fondazione Cortina 2021 stretto con la Fee Italia cioè la Foundation for Environmental Education.

La certificazione Green Key rappresenta il riconoscimento, che attesta d’avere uno standard di eccellenza. È leader a livello mondiale nel campo della responsabilità ambientale, anche nelle attività sostenibili nel settore del turismo.

Tutte le strutture ricettive che hanno la certificazione Green Key entrano a far parte di un prestigioso network a livello internazionale. Ogni albergo – per avere e mantenere questa certificazione –  deve adottare una serie di azioni e provvedimenti che mirano ad essere green. L’essere in rete di strutture ecologiche aiuta a farsi conoscere, entrando a far parte di un qualcosa in continua crescita in un settore in forte espansione come lo è l’ecologia.

Il Green Key è un programma che prevede una certificazione definita come una eco-label internazionale volontario. Esso è riconosciuto dall’organizzazione Mondiale del Turismo UNWTO, una delle tante agenzie delle Nazioni Unite. Quest’agenzia ha più di 25 anni di esperienza e distribuisce le certificazioni in 60 dei 77 Paesi dove la Fee è presente.