Home News Coronavirus: Zoomarine chiude per non aver rispettato le norme anti contagio

Coronavirus: Zoomarine chiude per non aver rispettato le norme anti contagio

CONDIVIDI

A causa di diversi assembramenti vietati dalle norme anti coronavirus, senza uso di mascherina, il parco Zoomarine di Pomezia, Roma, è stato chiuso. Lo rimarrà per 5 giorni.

zoomarine coronavirus

La comunicazione è stata fatta dal Comune di Pomezia attraverso la sua pagina Facebook. La chiusura di Zoomarine, per non aver rispettato le norme anti coronavirus, sarà dal 24 al 28 agosto.

Disposta la chiusura

La chiusura del parco acquatico Zoomarine, a Pomezia (Roma) avverrà per non aver rispettato le norme anti coronavirus. La comunicazione è stata fatta dallo stesso comune sulla sua pagina Facebook. Come si legge su Ansa, il comune ha scritto:

“Emanata dal Comune di Pomezia l’ordinanza che dispone la chiusura per 5 giorni, dal 24 al 28 agosto, del parco divertimento Zoomarine per mancato rispetto delle norme anti-Covid”.

Il tam tam sui social

Nei giorni scorsi, erano circolate sui social degli scatti che mostravano degli assembramenti nel parco. In particolare, si trattava dell’area dove gli spettatori si riunivano per assistere agli spettacoli acquatici.

Nelle immagini, si poteva vedere l’arena gremita di persone, la maggior parte delle quali non indossava mascherine. L’ordinanza, infatti, fa riferimento proprio a quell’area. Si trattava dell’arena attorno alla vasca principale dove generalmente, si svolgono gli spettacoli con i delfini.

L’area, per rispettare le norme anti-covid, avrebbe dovuto riorganizzare gli spazi per evitare assembramenti e garantire il metro di distanza tra ciascun spettatore.

E’ stata la polizia locale a dare notifica di chiusura. Spetta ora a Zoomarine dare la giusta pubblicità a questi giorni di chiusura. Per il momento, sulla pagina Facebook del parco acquatico, non c’è ancora alcuna comunicazione che, sicuramente, avverrà nelle prossime ore.