Home News Coronavirus: nuovo record di contagi in un giorno. Per l’Oms è allarme

Coronavirus: nuovo record di contagi in un giorno. Per l’Oms è allarme

CONDIVIDI

In sole 24 ore, sono saliti a 259.848 i nuovi positivi al coronavirus mentre i decessi sono stati 7360.

coronavirus

Si tratta dell’incremento più grande di contagiati da coronavirus dal 10 maggio scorso.

I dati sono stati condivisi dall’Oms

Il coronavirus fa ancora tremare il mondo. In un sol giorno i nuovi positivi sono stati: 259.848 mentre i decessi 7360. Si tratta dell’aumento di nuovi positivi più alto da quando è iniziata la pandemia e comunque dal 10 maggio. I dati sono stati resi noti dall’Oms attraverso il suo sito. I paesi con incrementi maggiori sono stati gli Usa, il Brasile, l’India ed il Sud Africa.

Il numero totale degli infetti negli Usa, secondo il conteggio della Johns Hopkins University, è pari a 3.698.209, i deceduti sono invece 139.960.Tra gli stati più colpiti spicca il Texas. Uno dei focolai più attivi è quello della città di Corpus Christi dove sono risultati positivi al virus circa 85 bambini al di sotto dell’anno di età.

Il bilancio resta drammatico anche in Messico che si iscrive come quarto paese al mondo per numero di vittime, preceduto da Usa, Brasile e Regno Unito. In Messico, infatti, i decessi totali sono 38888.

In Australia, nella città di Melbourne, dal prossimo giovedì, bisognerà indossare obbligatoriamente la mascherina nei luoghi pubblici. Le infezioni sono tante e si cerca di contrastare nuovi contagi con un lockdown che dura da dieci giorni.

La situazione in Italia e Spagna

In Italia, gli ultimi aggiornamenti sui contagi registrano 249 nuovi positivi e 14 decessi.

Il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli ha affermato che la diminuzione dei casi è dovuta al fatto che i pazienti con sintomi vengono rintracciati in due giorni. I test sierologici sono stati fatti soltanto a metà dei cittadini a causa, secondo lui, della mancanza di senso civico. Nel corso di un’intervista al Corriere della Sera egli ha anche lanciato un appello ai giovani:

“Divertitevi da responsabili. Non scambiate bicchieri, no assembramenti, indossate le mascherine dove serve, quando attorno c’è troppa gente ammassata. Fatelo per voi stessi, per gli altri e in memoria di 35.000 morti. Aiutateci a impedire al virus di ripartire”.

I nuovi casi in Spagna spaventano poiché in un sol giorno i nuovi positivi sono saliti a 628. La situazione è particolarmente delicata in Catalogna dove il governo locale ha raccomandato da giorni di uscire soltanto se strettamente necessario. La Francia sta valutando la chiusura dei confini.