Home News Coronavirus, nuovo protocollo della Oms: le raccomandazioni

Coronavirus, nuovo protocollo della Oms: le raccomandazioni

CONDIVIDI

Ci sono nuove linee guida in merito al coronavirus da parte della Oms? Il ministro Speranza ha scritto per un approfondimento in merito alla situazione.

Coronavirus, nuovo protocollo della Oms: le raccomandazioni

Ci sono nuove raccomandazioni da parte della Oms sul coronavirus e su come sia necessario comportarsi.

Le nuove raccomandazioni della Oms

Come si evince anche da Tgcom24, ci sono nuove raccomandazioni da parte della Oms per la gestione della pandemia. Secondo le nuove istruzioni non sono necessari due tamponi negativi a distanza di 24 ore con guarigione clinica e bastano tre giorni senza alcun sintomo.

La Oms ha specificato:

“I criteri aggiornati riflettono i recenti risultati secondo cui i pazienti i cui sintomi si sono risolti possono ancora risultare positivi per il virus per molte settimane. nonostante questo risultato positivo del test è improbabile che siano infettivi e pertanto che siano in grado di trasmettere il virus ad un’altra persona”

Ci sono quindi dei nuovi criteri per i pazienti che devono essere dimessi a seguito dell’isolamento senza dover ripetere il test:

  • Paziente asintomatico 10 giorni dopo i primi sintomi
  • Aggiunta di tre giorni senza sintomi (anche febbre e problematiche respiratorie)

Per facilitare la compresione delle nuove linee guida la Oms fa un esempio pratico:

“se un paziente ha avuto sintomi per due giorni, potrebbe essere esentato dall’isolamento dopo 10 giorni più 3 dalla data di insorgenza dei sintomi”

Nel documento che è stato preparato si legge che i vari Paesi possono anche continuare a considerare il risultato del test come criterio per le dimissioni/rilascio. Le linee guida sono state modificate a seguito di una considerazione in merito al virus attivo ma non presente nei campioni respiratori dei pazienti a seguito di nove giorni, dall’insorgenza dei primi sintomi.