Home News Coronavirus: il Belgio introduce il coprifuoco per la provincia di Anversa

Coronavirus: il Belgio introduce il coprifuoco per la provincia di Anversa

CONDIVIDI

A causa dell’aumento di nuovi positivi al coronavirus, il Belgio ha introdotto il coprifuoco ad Anversa. Dalle 23:30 alle 6 del mattino si potrà uscire solo per comprovati motivi.

coronavirus belgioAd annunciare il coprifuoco anti coronavirus nella provincia del Belgio di Anversa, è stata lunedì la governatrice Cathy Berx.

Coprifuoco e altre misure anti contagio

Il Belgio, in queste ore, sta facendo i conti con l’aumento di contagi da coronavirus. Per questo motivo, la governatrice della provincia belga di Anversa, ha comunicato ieri sera, lunedì 27 luglio, alla popolazione, la presa di nuove misure anti contagio, unitamente ad un coprifuoco. Quest’ultimo non consentirà alle persone di uscire di casa, se non per validi motivi, dalle 23:30 di sera alle 6 di mattina. Le persone, inoltre, saranno obbligate a portare la mascherina sia nei luoghi pubblici al chiuso, sia laddove non possa essere mantenuto il distanziamento sociale di almeno un metro e mezzo. Nella regione, dunque, i bar e i ristoranti dovranno chiudere alle 23.

In tutto il Belgio, inoltre, non è possibile praticare sport di contatto. Soltanto i minorenni possono praticare sport di squadra. Resta obbligatorio anche il lavoro da casa, ove possibile.

Aumento dei casi

La scorsa settimana in Belgio si sono registrati circa 311,4 nuovi contagi al giorno. Si tratta di un aumento del 69% rispetto alla settimana precedente.

In virtù di questi dati preoccupanti, la presidente della regione di Anversa, Berx, come si legge su TgCom24, ha affermato:

“La situazione epidemiologica nella regione di Anversa ci obbliga sfortunatamente ad adottare delle misure supplementari”.

La presidente ha anche invitato i visitatori a non recarsi nella sua regione.