Home News Coronavirus, muore Fabrizio Marchetti a soli 32 anni: aveva già un’infezione in...

Coronavirus, muore Fabrizio Marchetti a soli 32 anni: aveva già un’infezione in corso

CONDIVIDI

Fabrizio Marchetti, giovane barista brianzolo, è morto per il Coronavirus. Il ragazzo aveva già un’infezione in corso, contratta mesi prima.

Continua a salire il numero dei decessi legati al Coronavirus, anche fra i giovani.

Secondo quanto riporta Il Giornale di Desio, Fabrizio Marchetti è morto a 32 anni a causa del Coronavirus. Il giovane – che svolgeva l’attività di barista, si è spento a causa del COVID-19.

Da quanto apprendiamo, il ragazzo soffriva di una infezione, contratta nei mesi antecedenti allo scoppio di pandemia del nuovo virus.

Coronavirus, morto barista 31enne della Brianza

Il ragazzo aveva un’infezione che gli era stata diagnosticata dopo un viaggio a Cuba.

Questa condizione fisica, però, gli aveva fatto abbassare le difese immunitarie e, proprio agli inizi di marzo, ha iniziato ad accusare i tradizionali sintomi di quella che poteva essere definita influenza.

La febbre è diventata sempre più alta e la famiglia – allarmata – ha chiamato il numero d’emergenza predisposto per l’emergenza Coronavirus.

Il tampone si è rivelato positivo, pertanto è stato ricoverato. Le sue condizioni di salute, però, sono apparse – sin da subito – critiche e la sua salute è peggiorata nelle ore successive al tampone.

La madre non ha potuto assisterlo nelle sue ultime ore di vita.

Gli amici salutano Fabrizio

Gli amici hanno dato l’ultimo saluto a Fabrizio, al quale hanno dedicato le seguenti parole: “Fai buon viaggio, eri un’anima buona, voglio ricordarti così dietro al bancone del tuo bar”.

I clienti che lo conoscevano lo hanno definito una brava persona che aveva un sorriso disponibile per tutti.

Raccomandiamo di lavarvi spesso le mani e di rimanere in casa tutto il giorno, salvo rare eccezioni, come andare a fare la spesa o comprare farmaci essenziali, al fine di dare una mano per contenere l’emergenza sanitaria attualmente in atto in Italia e in tanti altri paesi del mondo.