Home News Coronavirus: discoteche chiuse da domani e mascherine nuovamente obbligatorie

Coronavirus: discoteche chiuse da domani e mascherine nuovamente obbligatorie

CONDIVIDI

A causa della crescita dei contagi da coronavirus, le discoteche chiuderanno di nuovo da lunedì 17 agosto in tutta Italia. Le mascherine saranno obbligatorie dalle 18:00.

coronavirus discoteche

Non sarà possibile ballare nemmeno in discoteche improvvisate come lidi, spiagge, bar o altro. Nonostante il coronavirus la priorità del Ministro Speranza è quella di riaprire le scuole.

Nuova stretta del governo

A causa delle crescita dei contagi da coronavirus, il governo ha deciso per una nuova stretta sulle discoteche che, da domani 17 agosto, resteranno chiuse in tutta Italia. Come si legge su Repubblica, la nuova ordinanza del ministro Speranza prevede che:

“Sono sospese, all’aperto o al chiuso, le attività del ballo che abbiano luogo in discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all’intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico”.

L’obiettivo del ministro è quello di far capire alle persone che l’allerta deve essere ancora alta. Inoltre, la priorità, per Speranza, deve essere data alla riapertura in sicurezza delle scuole.

I 629 contagi di ieri hanno spaventato il governo che ha deciso di dare una nuova stretta anti contagio. In questo modo, cade la deroga al Dpcm che consentiva alle Regioni di riaprire le sale da ballo.

Per il ministro degli affari regionali Francesco Boccia, l’Italia resta uno dei paesi più sicuri al mondo sul fronte della sicurezza sanitaria. Le attività che andranno a chiudere potranno essere sostentate, a sua detta, con il passaggio parlamentare del dl di agosto.

Sostegni agli operatori

Il ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, soltanto qualche giorno fa aveva annunciato sostegno agli operatori. In ballo ci sono 100 milioni di euro.

La chiusura, purtroppo, è necessaria anche se le perdite saranno ingenti per i gestori. Prima dell’uscita della nuova ordinanza, ci sono stati i confronti con le regioni e molti governatori, si sono opposti. Alcuni chiedevano una deroga di una settimana. Fino ad oggi, soltanto la Calabria e la Basilicata avevano chiuso le discoteche.

In ogni caso, tornerà l’obbligo di mascherina dalle 18:00 alle 6:00 del mattino in tutta Italia.