Home News Coronavirus, bollettino 8 novembre: 32.616 casi e 331 morti

Coronavirus, bollettino 8 novembre: 32.616 casi e 331 morti

CONDIVIDI

Aggiornamento giornaliero sulla situazione della pandemia da Covid-19 nel nostro Paese con i dati diffusi dal Ministero della Salute.

bollettino 8 novembre

Il bollettino di oggi domenica 8 novembre 2020 con gli aggiornamenti sulla situazione del Covid-19 in Italia.

Il bollettino di oggi: contagi, morti ed ospedalizzati

Dati ufficiali sulla pandemia nel nostro Paese diffusi come ogni giorno dal Ministero della Salute sul portale ufficiale. Il report dà la fotografia della situazione a livello generale, integrando i dati provenienti da tutte le Regioni.

Dai dati si evidenzia la situazione degli ospedali italiani, con riferimento al numero dei pazienti sintomatici ricoverati nelle terapie intensive.

Un ulteriore dato molto importante riguarda il numero di tamponi eseguiti tra ieri ed oggi.
Ecco dunque di seguito tutti i dati ufficiali:

  • Nuovi Contagi: 32.616
  • Morti: 323
  • Pazienti ricoverati con sintomi: 26.440
  • Pazienti in terapia intensiva: 2.749 totali
  • Guariti: 6.183
  • Tamponi: 191.144

Come appare dal report la curva dei nuovi casi oggi è lievemente calato così come quella dei decessi. La curva riferita ai pazienti ospedalizzati invece risulta in aumento. Un aumento anche per i guariti.
Risultano aumentati anche i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.

Covid-29, ultime notizie: le Faq di Palazzo Chigi

Con l’entrata in vigore dell’ultimo decreto la vita degli italiani su tutto il territorio nazionale è cambiata per ottemperare alle nuove regole.
In alcune zone, definite zone rosse, è stato istituito nuovamente i lockdown.

Le domande in merito a cosa possa essere permesso hanno ricevuto una risposta da Palazzo Chigi sul sito ufficiale.

Per quanto riguarda le riunioni di condominio ad esempio il consiglio è di effettuarle in presenza. Se però non è possibile allora le riunioni in presenza sono consentire rispettando distanziamento ed uso della mascherina.

Alla domanda se sia possibile far visita ai nonni, la risposta è la seguente. E’ possibile spostarsi per motivi di lavoro, salite è urgenza. Portare i figli dai nonni è dunque:

“E’ possibile ma fortemente sconsigliato”.

E’ consentito lo spostamento dunque solo in caso entrambi i genitori non possano tenere i figli per cause estreme.

Intanto si attendono le prime dosi di vaccino, che secondo quanto riporta anche Fanpage, dovrebbero aggirarsi intorno ai 2 o 3 milioni di dosi.
Le primissime dosi saranno messe a disposizione di operatori sanitari ed anziani con patologie pregresse.