Home News Coronavirus, bollettino del 15 ottobre: raddoppia il numero dei decessi

Coronavirus, bollettino del 15 ottobre: raddoppia il numero dei decessi

CONDIVIDI

Nuovo appuntamento con il bollettino della Protezione Civile sull’emergenza coronavirus in Italia.

bollettino coronavirus 15 ottobre

Il bollettino di oggi, giovedì 15 ottobre 2020, con gli ultimi dati sul coronavirus nel nostro Paese.

Bollettino del 15 ottobre

Nuovo appuntamento con il consueto bollettino sull’emergenza coronavirus in Italia.
Ecco tutti i dati aggiornati ad oggi, giovedì 15 ottobre, sui nuovi numeri dell’emergenza.

  • Contagi: 8.804 mentre ieri erano 7332
  • Morti: 83, mentre ieri erano stati 43
  • Pazienti ricoverati con sintomi:  in confronto ai 5.470
  • Pazienti in terapia intensiva: 47 in più rispetto a ieri
  • Guariti: 1899, 48 in meno rispetto a ieri

Si registra anche un nuovo record di tamponi, che arrivano a circa 163mila.

Il virus avanza anche sui banchi di scuola: è emerso che gli studenti positivi sono 5793, ovvero uno 0,080% del totale. Contagi anche tra il personale docente ed il personale scolastico: in tutto finora sono 1020 i docenti contagiati e 283 i positivi tra i lavoratori della scuola.

Stando alle parole del viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, al momento, non si può ancora invocare la didattica a distanza.

Le Regioni più colpite oggi, che superano i mille nuovi casi, sono: Lombardia (+2.067), Campania (+1.127) e Piemonte (+1.033).

L’annuncio dell’Oms

Intanto l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato che la somministrazione del vaccino nei giovani sani potrebbe slittare addirittura al 2022.

Swaminathan, ricercatrice dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha annunciato infatti che i primi a vedersi somministrato il vaccino anti-coronavirus saranno i soggetti maggiormente a rischio, quindi operatori sanitari ed anziani.

I giovani in buone condizioni di salute potrebbero dover attendere altri due anni per riuscire a vedersi somministrato il vaccino.