Home News Coronavirus a scuola: il Miur si batte contro la fake news dell’isolamento...

Coronavirus a scuola: il Miur si batte contro la fake news dell’isolamento degli studenti

CONDIVIDI

Da qualche giorno sta circolando sui social una fake news sull’isolamento del bambino che presentasse sintomi di coronavirus a scuola.

coronavirus scuola

Il Miur ha rilasciato un comunicato stampa in cui fa chiarezza sul coronavirus a scuola.

Il comunicato stampa del Miur

In questi giorni, sta circolando sui social network una fake news relativa al coronavirus a scuola. In pratica, secondo la bufala, se un bambino dovesse presentare i sintomi del coronavirus, verrebbe isolato. Inoltre, non sarà possibile ai genitori prelevarlo. I ragazzini saranno affidati all’autorità sanitaria.

Per questo motivo, il Ministero dell’Istruzione ha cercato di fare chiarezza rilasciando un comunicato stampa in cui scrive:

“Niente di più falso, ovviamente. Il Protocollo di sicurezza prevede invece che si debba provvedere quanto prima possibile “al ritorno al proprio domicilio” e ad attivare i necessari protocolli sanitari per la sicurezza di tutti”.

La notizia bufala è rimbalzata sui social portando a far sì che, tanti genitori, condividessero sulle loro bacheche di Facebook, una sorta di negazione all’autorizzazione. Una notizia del tutto infondata che sarebbe bene non condividere per non gettare scompiglio ulteriore.

Nuova riunione del Comitato tecnico scientifico

Intanto, il ritorno sui banchi di scuola, previsto per il 14 settembre, fa discutere. 

Domani, 19 agosto, ci sarà una nuova riunione del Comitato tecnico scientifico per chiarire ancora le misure da adottare quando la scuola sarà riaperta. In particolare, si dibatterà su mascherine in aula e gestione casi covid.

Secondo le direttive odierne, i bambini dovrebbero essere misurati a casa dai genitori e non all’ingresso dell’istituto con i termo scan. Se la temperatura dovesse essere superiore al 37 e mezzo, i ragazzi devono rimanere presso il loro domicilio.