Home News Consumi Natale giù e meno regali: gli italiani preferiscono risparmiare la tredicesima

Consumi Natale giù e meno regali: gli italiani preferiscono risparmiare la tredicesima

CONDIVIDI

Natale “nero”: consumi giù e pesano sulle tasche degli italiani la crisi e l’incertezza

Natale 2019 “nero” con consumi in calo e con l’incremento della sfiducia degli italiani per il futuro.

Pertanto, date le incertezze e la crisi che “arranca” gli italiani spenderanno meno per questo Natale e la tredicesima sarà risparmiata.

A 18 giorni dalla celebrazione della festività natalizia gli italiani spenderanno il 30% in meno: se dieci anni fa le spese ammontavano a 13,1 miliardi di euro, per l’anno 2019 non supereranno i 10 miliardi di euro.

Complice il Black Friday? In parte, ma gli italiani sono un popolo di risparmiatori, pertanto la tredicesima sarà il “cuscinetto” che verrà risparmiato.

Natale 2019: spesa media degli italiani

Tenendo conto della maggiore propensione al risparmio cautelativo e “forzato”, si stima che la spesa media pro-capite non eccederà i 169 euro (in pratica la stessa del Natale 2018).

Di certo, siamo ben lontani dalla media pro-capite pari a 244 euro dell’anno 2009.

Secondo quanto riportato dall’Ufficio Studi di Confcommercio, la spesa complessiva del mese di dicembre vale un giro d’affari di 110-120 miliardi di euro.

In dettaglio, il 13% delle spese natalizie sarà destinato agli acquisti degli elettrodomestici, il 12,3% per gli acquisti di prodotti informatici e tecnologia e l’11,6% per i capi d’abbigliamento.

Natale 2019: tra la stagnazione economica e la sfiducia degli italiani

Ad impattare sulla spesa pro-capite degli italiani è il Black Friday che ha anticipato gli acquisti a novembre e il senso di sfiducia delle famiglie italiane riguardo il futuro avvenire del Belpaese.

Inoltre, come già sottolineato, gli italiani sono più propensi a risparmiare, per questo le tredicesime pari a 35,7 miliardi di euro saranno accantonate come “tesoretto”.

Spiega il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli:

“Le famiglie italiane scontano ancora l’effetto della crisi e una nota marcata di sfiducia”.

I consumi degli italiani per la spesa in regali di Natale andranno in pareggio rispetto all’anno 2018.