Home Politica Consultazioni governo Draghi: Silvio Berlusconi il protagonista della giornata

Consultazioni governo Draghi: Silvio Berlusconi il protagonista della giornata

CONDIVIDI

Silvio Berlusconi è stato il grande protagonista della mattinata di consultazioni. Fino all’ultimo non si sapeva se avrebbe potuto partecipare.

consultazioni

Nella giornata odierna di consultazioni, tutte le forze politiche sfileranno davanti al Presidente incaricato per ascoltare i punti programmatici principali.

I punti programmatici

Dai racconti, sia ieri che stamani si sono avute alcune previsioni. In particolare, sui vaccini, bisognerà migliorare la capacità di approvvigionamento. Quella attuale sarebbe, dunque, da rivedere.

Per quanto riguarda la scuola, le reazioni per il momento, non sono proprio positive perché le problematiche da affrontare sono tante. Si fa presto a dire di anticipare le aperture o prolungare il calendario.

Tra i punti espressi da Draghi spiccherebbero tre riforme: quella della giustizia civile, del fisco e della pubblica amministrazione. Oltre alla scuola e ai vaccini, poi, ci sarà anche il rilancio dell’economia. Per quanto riguarda quest’ultimo punto, il rilancio non potrà avvenire nell’immediato ma saranno necessari degli aiuti selettivi alle aziende, il rilancio dei cantieri ed il sostegno al turismo.

Il protagonista della mattinata

Nel pomeriggio arriveranno altre forze politiche ma, la scena di stamattina il protagonista è stato Silvio Berlusconi. La sua volontà di partecipare all’incontro era stata sempre manifestata.

Fino all’ultimo, però, non si sapeva se Berlusconi sarebbe potuto davvero giungere a Roma, per via delle sue condizioni di salute. Alla fine, la sua equipe medica gli ha dato il via libera per raggiungere la capitale.

Arrivato a Roma per partecipare alle consultazioni con il presidente del Consiglio incaricato, professor Mario Draghi.

Pubblicato da Silvio Berlusconi su Martedì 9 febbraio 2021

E’ in corso di organizzazione un vertice con gli esponenti di Forza Italia con un pranzo che si terrà nel nuovo quartier generale di Berlusconi sull’Appia Antica, villa che fu concessa a Zeffirelli.

Per quanto riguarda le adesioni al governo Draghi, Leu ha colto la disponibilità ad aderire all’accordo si Sergio Mattarella. Sostanzialmente è un sì come sarà un sì anche quello di Forza Italia, Italia Viva e Lega.