Home News Congresso Mondiale delle Famiglie, parte oggi tra polemiche e discussioni

Congresso Mondiale delle Famiglie, parte oggi tra polemiche e discussioni

CONDIVIDI

Oggi parte il tanto discusso Congresso Mondiale delle Famiglie a Verona, un evento di tre giorni accompagnato da molte polemiche. Ma di cosa si tratta?

Congresso Mondiale delle Famiglie
Congresso Mondiale delle Famiglie

Si chiama Congresso Mondiale delle Famiglie e scende in campo da oggi per tre giorni a Verona. Tante le polemiche, le indignazioni accompagnate da musica classica e discussioni: vediamo insieme tutti i dettagli.

Che cos’è il Congresso

A Verona per tre giorni a partire da oggi, ci sarà questo congresso mondiale dedicato alle famiglie dedito a far trionfare ed evidenziare il modello tradizionale. Secondo l’evento la famiglia tradizionale è quella composta da uomo e donna, in “linea con i principi della Costituzione”.

I colori predominanti che caratterizzeranno la manifestazione sono il rosa e il celeste, il tutto accompagnato da sola musica classica con cori che faranno conoscere o ascoltare La Donna è Mobile – La Traviata, La Carmen. Le immagini non saranno solo di famiglie tradizionali ma anche di alcuni personaggi denominati “eroi della famiglia” come Giovanni Paolo II – Aristotele – Tolkien – Omero – Madre Teresa di Calcutta.

Tra i relatori che interverranno si troveranno Lorenzo Fortuna – ministro della Famiglia – Marco Bussetti – ministro della Scuola. Anche Silvana De Mari il medico scrittrice di libri fantasy, avvolta dalla polemica in quanto accusata di “offendere” la reputazione di persone omosessuali. 

Le polemiche e discussioni

Un evento che da qualche settimana sta alimentando discussioni e polemiche su più fronti, da quello politico sino a quello degli italiani che si trovano spaccati in merito al pensiero.

In molti sostengono che questo congresso – nonché l’idea in se – non rispetti il ruolo della donna nella famiglia e che ci sia una visione alquanto antiquata della visione oramai moderna di famiglia. Un evento che sicuramente riserverà molte sorprese e – si teme – scontri di ogni genere.