Home Salute & Benessere Come pulire i denti correttamente per averli sempre perfetti

Come pulire i denti correttamente per averli sempre perfetti

CONDIVIDI

È sufficiente un minuto al mattino? E qualsiasi dentifricio va bene? Hai sempre sbagliato a lavarti i denti negli anni? Scopriamolo insieme.

Come lavarti bene i denti

È necessario lavare sistematicamente tutte le superfici dei denti con dentifricio al fluoro, per almeno due minuti, due volte al giorno. Sfortunatamente, viviamo una vita così impegnativa che mettere due minuti da parte sembra una vita per alcune persone.

I tuoi denti tendono ad essere un po’ più morbidi dopo aver mangiato, quindi aspetta almeno mezz’ora. Spazzola, poi, lungo tutta la linea gengivale con delicatezza. Non premere troppo forte e non essere troppo leggero nel movimento.

Batteri e placca dentale

È molto importante rimuovere i batteri – la placca dentale – dai denti. Se non li rimuovi, le gengive si irritano e sanguinano. Alcune persone pensano che questo significhi che hanno bisogno di lasciarle guarire, ma tutto ciò che accade è che i batteri rimangono sui denti.

Se vuoi essere sicuro di farlo in modo efficace, compra alcune tavolette che rivelano i batteri che rimangono.

Ci sono alcune prove che gli spazzolini elettrici a testa piccola tendono ad essere un po ‘meglio dei pennelli manuali – ma assicurati di usarli ancora in modo sistematico.

Perché è importante lavarsi correttamente i denti

Lavarsi i denti permette di combattere le malattie gengivali; il dentifricio al fluoro ne interrompe il decadimento. Sputa il dentifricio ma non risciacquare.

Il colluttorio di per sé non farà il lavoro che fa il dentifricio. Se vuoi usare il collutorio, sputa di nuovo invece di risciacquare.

Chiedi al dentista o all’igienista informazioni sul filo interdentale. Per la maggior parte delle persone, una buona spazzolatura sarà sufficiente.

Altri possono essere più suscettibili alle malattie gengivali e devono fare di più, ad esempio usare il filo interdentale per arrivare anche negli spazi più stretti.