Home News Coldiretti, il Natale più caldo dal 1800: è allarme

Coldiretti, il Natale più caldo dal 1800: è allarme

CONDIVIDI

Quello appena trascorso è un Natale veramente bollente. Coldiretti lancia l’allarme, alberi già in fiore e le colture invernali sono maturate prima del tempo

Coldiretti
Coldiretti

Questo Natale 2019 è stato realmente molto caldo, presentando temperature anomale molto alte e per la Coldiretti è emergenza. Partendo dal 1800 ad oggi, esso i classifica come il quarto più caldo, con temperature superiori di 0,88 gradi nei primi undici mesi. Questo emerge dalle elaborazioni dei dati fatte da Coldiretti che lanciano l’allarme sulla base degli ultimi dati di Isac Cnr.

Gli effetti del caldo anomalo

La natura si sta svegliando in zone del nostro paese come la Puglia che ha alberi di pero già in fiore. Non solo, si stanno già raccogliendo broccoli, cavoli, sedano, prezzemolo, finocchi, cicorie, bietole, tutti maturati in contemporanea a causa delle temperature ormai primaverili. Gli anni dalle temperature troppo alte sono tutti recenti e partiamo dal 2003, per poi passare al 2014, 2015 e 2018.

Così abbiamo avuto un Natale caldo, basti pensare che a Torino in quella notte, il termometro ha segnato ben 18 gradi. Per la pianura torinese, si è registrata la notte di Natale più calda degli ultimi 150 anni.

A Darcene conferma è la Società meteorologica italiana, mettendo l’accento sul fatto che l’osservatorio di Moncalieri, passata la mezzanotte, ha registrato una massima di 17.8 gradi, scesa a 17.4 °C con correzione Inrim. Sulla pagina Facebook della società possiamo leggere che si tratta del valore più alto

“mai registrato nella serie dal 1865 tra il 24 e il 25 dicembre non solo a nessuna ora della notte ma nemmeno di giorno”

Il tutto è stato provocato dal vento di Foehn che ha scaldato l’aria che era già tiepida in origine, a 1500 metri sulle alpi si registravano 9 gradi.

Il post non si ferma qui, ha proseguito dicendo che non appena il vento i Foehn è cessato in pianura, la temperatura è scesa a 5.5 °C verso l’alba. Alle 10 del mattino, secondo le rilevazioni che possiamo leggere sul sito del Comune di Torino la temperatura era di 6.8 gradi.