Home Cronaca Choc in ospedale a Caserta, anziana legata a letto e impregnata di...

Choc in ospedale a Caserta, anziana legata a letto e impregnata di urine

CONDIVIDI

Caserta, scatta la denuncia in ospedale, donna ritrovata incatenata al letto e impregnata di urina. Intervenuti i carabinieri

 Donna anziana incatenata sul letto d’ospedale

E’ successo in un ospedale a Caserta, una donna di 85 anni è stata ritrovata dal proprio figlio incatenata a letto e con le lenzuola impregnate di urina.

A rendere noto il caso è stato il consigliere Emilio Borrelli, denunciando l’accaduto ai carabinieri. La denuncia ha portato immediatamente le forze dell’ordine, ad intervenire direttamente nella struttura ospedaliera. infatti al seguito della denuncia, ha voluto saperne di più sull’accaduto. Lo stesso non si spiega come sia possibile che i familiari di una persona ricoverata non possano assistere personalmente i propri cari. Borrelli infatti  con la collaborazione dei Carabinieri è intervenuto nell’ospedale, pretendendo di essere ricevuto dal  responsabile. La situazione però  è cambiata solo quando sono intervenute le forze dell’ordine.

La denuncia del figlio della donna

A smuovere le indagini nell’ospedale è il figlio della donna di 84 anni trovata legata a letto:

“Ci hanno impedito di assistere nostra madre, ricoverata all’ospedale civile di Caserta in seguito a una caduta accidentale, con una emorragia sub durale e un ematoma in attesa di essere operata”

Secondo raccontato dal figlio, gli infermieri hanno costretto  i familiari della donna ad abbandonare la stanza, comunicando al figlio che si sarebbero occupati loro della donna che in quel momento era molto agitata. La donna intatti è stata legata a letto con delle fascette.

Gli infermieri inoltre hanno rassicurato il figlio che avrebbero avuto tutto sotto controllo e si sarebbero impegnati a calmarla loro. Purtroppo però il giorno dopo la donna è stata trovata in uno stato di grande disagio. Le gambe infatti, erano incastrate nelle sbarre del letto ed era  interamente impregnata di urine misto a sangue.

Oggi i carabinieri continuano le loro indagini nell’ospedale di Caserta per accertamenti.