Home News Chiusura domenicale negozi, la legge è ferma: caos e polemica

Chiusura domenicale negozi, la legge è ferma: caos e polemica

CONDIVIDI

Chiusura domenicale e festiva: il governo rinvia ancora e per ora i negozi restano aperti. Un argomento rilanciato da Di Maio.

chiusura domenicale

Luigi Di Maio ha riportato sotto i riflettori l’argomento chiusura domenicale ribadendo la necessità di nuove regole e meno aperture.

Chiusura domenicale: il governo non si decide

Al Parlamento è stata affidata la scelta circa la chiusura domenicale dei negozi. Stefano Patuanelli, ministro dello Sviluppo Economico ha affermato di voler tenere lontano l’esecutivo dalla diatriba. In questo modo, spetterà, dunque, alle Camere qualsiasi decisione.

Si tratta di un’annosa questione, lasciata nel dimenticatoio dalla commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati. A riportare sotto i riflettori l’argomento della chiusura domenicale dei negozi, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Secondo il ministro pentastellato, infatti, servirebbero delle regole più rigide e giornate di apertura in decrescita. Per Di Maio i negozi dovrebbero essere sempre chiusi, sia di domenica che nei giorni festivi.

La questione è stata presentata in Parlamento

In data odierna, 13 novembre, il Parlamento ha nuovamente discusso la questione della chiusura festiva dei negozi. Andrea Dara, Lega, ha sottoposto il tema. Dara nel governo di prima, era relatore della proposta di commissione. Stefano Patuanelli si è occupato di rispondere.

Al momento, la maggioranza sulla questione non è stata raggiunta. Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico sono parecchio distanti tra loro. I primi chiedono che le saracinesche dei negozi stiano abbassate per 26 domeniche l’anno. I secondi molte di meno. Una discussione che deve interessare, secondo Patuanelli, anche le opposizioni, come si legge su Fanpage:

“Ritengo che ci sia un percorso parlamentare su cui va trovata la sintesi”