Home Personaggi Chi è la fidanzata di Daniele Leali del caso Genovese: Marilisa Loisi

Chi è la fidanzata di Daniele Leali del caso Genovese: Marilisa Loisi

CONDIVIDI

Scopriamo chi è Marilisa Loisi, la sexy fidanzata di Daniele Leali, il braccio destro dell’imprenditore Alberto Genovese.

Marilisa Loisi mini

L’imprenditore milanese Alberto Genovese è ancora in carcere con le accuse che crescono giorno dopo giorno: nuove ragazze hanno testimoniato denunciandolo per abusi sessuali.

Il suo presunto braccio destro Daniele Leali ha una sexy fidanzata che è stata ospite di Non è l’arena con Massimo Giletti: scopriamo tutto quello che c’è da sapere su di lei. Chi è la bella Marilisa Loisi.

Marilisa Loisi, chi è la fidanzata del braccio destro di Genovese

Il caso Genovese continua a fare scalpore, con l’avanzamento delle indagini fioccano nuove accuse e ragazze che ammettono di esser state vittime di abusi alle feste organizzate a Terrazza Sentimento.

Daniele Leali, definito braccio destro dell’imprenditore ora arrestato, è al momento indagato per droga e lui stesso ha affermato di esser stato l’unico ad ‘averci messo la faccia’ nella situazione creatasi, nessun altro dei presenti alle feste si è palesato.

Leali è al momento indagato per aver spacciato droga alle feste di Genovese dove sono avvenuti gli stupri. Ospite al programma tV Non è l’Arena, in collegamento da casa, è stata proprio la fidanzata di Leali, Marilisa Loisi. La donna è molto bella, una modella con un fisico mozzafiato asciutto e longilineo. La sexy fidanzata di Leali, si legge su Ilcorrieredellumbria.corr.it, ha ammesso di esser stata presente a quasi tutte le feste di Genovese, in puntata ha anche ribadito che non erano feste pericolose.

Non è l’arena: ‘Non erano feste pericolose’

La fidanzata di Daniele Leali è stata ospite del programma di Massimo Giletti su La7, Non è l’arena, il 20 dicembre 2020. Durante la chiacchierata con il conduttore sul Caso Genovese la fidanzata di Leali ha dichiarato:

per quelle ragazze lo scopo era andare alla festa perché c’erano Belen e lo champagne.

Ha poi continuato che lei non andava alle feste per quel motivo ma per divertirsi, bere ballare e divertirsi.

A sua detta le feste organizzate da Genovese, a Milano come ad Ibiza, non erano party pericolosi e ha descritto il mondo dell’imprenditore con l’aggettivo ‘normale’ riferendosi a occasioni in cui si facevano pranzi e cene con persone sposati e con bambini.

Ha poi continuato:

L’ultima festa si è sporcata un po’.

Con questa affermazione ha scatenato l’ira di Giletti che ha subito risposto che lo stupro è un reato gravissimo e che al momento le indagini sono ancora aperte. La donna si è spiegata dicendo che molte persone presenti quella sera, a differenza di altre sere, erano di basso calibro, persone poco ‘perbene’.

Giletti ha quindi incalzato una domanda chiara e concisa:

Le ragazze che parlano di droghe si sono inventate tutto?

La Loisi, si legge su IlFattoQuotidiano, ha risposto in tutta tranquillità al conduttore. Ha precisato che la droga era solo una piccola parte del party dando così la possibilità a Giletti, grazie a questa risposta, di mettere in dubbio il suo stesso metro di giudizio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Daniele Leali (@danieleleali)