Home Casi Caso Maddie, la polizia scava nel giardino del sospetto omicida

Caso Maddie, la polizia scava nel giardino del sospetto omicida

CONDIVIDI

Caso Maddie, la polizia scientifica ha avviato gli scavi nel giardino della casa dove abitava il sospetto omicida Christian Brueckner.

Caso Maddie

Il caso Maddie è iniziato nel 2007 quando la bambina scomparve in Portogallo all’età di 3 anni.

Gli scavi ad Hannover

Caso Maddie, la bambina scomparsa in Portogallo, a tre anni, mentre era in vacanza con i genitori. Era il 2007. Da allora i genitori non si sono mai arresi.

La polizia tedesca, oggi 28 luglio, ha deciso di scavare ad Hannover, nel giardino della casa che apparteneva a Christian Brueckner, il 43 enne tedesco sospettato di omicidio. In realtà, il giardino è a pochi chilometri dall’abitazione. La polizia scientifica è al lavoro insieme ai cani poliziotto alla ricerca di prove. In particolare, i cani sarebbero addestrati al rilevamento di tracce di resti umani.

Chi è Brueckner

L’uomo, stando alle ricostruzioni sarebbe entrato quel 3 maggio 2007 nella camera d’albergo di Praia Da Luz. La bimba dormiva mentre i suoi genitori Kate e Gerry McCann erano a cena al ristorante.

Brueckner dopo aver rapito Maddie l’avrebbe uccisa. L’uomo aveva precedenti di natura sessuale. Si indaga su di lui perché rivelò ad un suo amico, che poi ha raccontato tutto agli inquirenti, di sapere dove si trovasse la bambina. In ogni caso, la testimonianza restava da accertare e bisognava capire perché fosse giunta soltanto ora, dopo anni di indagini.

La polizia ha deciso di isolare la zona attorno alla casa dove viveva l’uomo. Non si conosce ancora cosa stiano realmente cercando i poliziotti. A lavorare all’indagine ci sono la Procura e la Polizia criminale federale tedesca. Nella zona è stata montata una tenda.