Home Politica Caso Diciotti, Salvini consegna la sua memoria per Immunità: “Mi hanno votato...

Caso Diciotti, Salvini consegna la sua memoria per Immunità: “Mi hanno votato per ridurre gli sbarchi”

CONDIVIDI

Per il Caso Diciotti, il vice premier Matteo Salvini ha presentato alla Giunta per l’Immunità al Senato la sua memoria

Caso Diciotti, Matteo Salvini consegna la sua memoria per Immunità del Senato: "Finalità di pubblico interesse"
Matteo Salvini

Il vice premier continua la sua battaglia sul Caso Diciotti, con l’alleanza del premier Giuseppe Conte e il vice premier Luigi di Maio

La presentazione della memoria

Alla Giunta per le Immunità del Senato, Matteo Salvini ha consegnato la sua memoria al fine che si possa decidere – in base alla richiesta del Tribunale dei Ministri di Cataniase procedere al processo oppure no.

Alla memoria, il premier Giuseppe Conte e il vice premier Luigi Di Maio insieme al Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli hanno allegato dei documenti da loro firmati. Gli stessi sono relativi a dichiarazioni di come si sia svolta la vicenda:

“una iniziativa del governo italiano coerente con la politica dello stato sui flussi migratori”

La stessa infatti – secondo la documentazione – non può essere svilita come una “mera presa di posizione” effettuata solo per delle strategie.

La dimostrazione della memoria

La memoria consegnata da Matteo Salvini dimostra una finalità di pubblico interesse, citando altresì fonti che testimoniano di come la nave sia stata dirottata dalle autorità maltesi proprio verso le coste italiane.

Salvini ha quindi dichiarato:

“tutte le azioni sono avvenute per una finalità di pubblico interesse”

All’interno della documentazione vengono citati tutti i passaggi più importanti dell’arrivo dei Migranti in Italia da Malta e si tratta l’argomento di “ordine pubblico”, il cui Ministro dell’Interno ha il dovere di tutelare prima ancora di avere il potere.

Fonti ufficiali della Lega evidenziano inoltre di come questa memoria sia stata stilata in termini tecnici e non politici al fine che il giudizio avvenga nella medesima direzione.

I componenti della giunta e il presidente leggeranno il testo questa mattina, in attesa di aggiornamenti in merito alla decisione finale.