Home Spettacolo “Dovevo farlo prima” Carlo Conti il drammatico rimpianto dopo la nascita del...

“Dovevo farlo prima” Carlo Conti il drammatico rimpianto dopo la nascita del figlio Matteo

CONDIVIDI

Carlo Conti è uno dei conduttori più amati e seguiti in Rai. In una recente intervista ha mostrato anche lui i suoi lati più fragili, quello che lo rendono un conduttore unico e amabile

Carlo Conti
Carlo Conti e il rimpianto dopo la nascita del figlio Matteo: “Dovevo farlo prima”

Carlo Conti presto tornerà alla ribalta con La Corrida. Il conduttore ha rilasciato per questo un’intima intervista al settimanale Oggi. Ecco cosa ha raccontato.

Oggi, Carlo Conti rilascia un’intima intervista

Il conduttore Rai Carlo Conti, in una recentissima intervista al settimanale Oggi ha raccontato della sua vita, della sua quotidianità col figlio Matteo. Il conduttore ha rivelato che dopo la nascita di Matteo, il suo primo figlio, tutta la sua vita e le sue priorità:

“Mio figlio Matteo mi ha fatto capire quali sono le cose importanti”

Un Conti inedito, meno limitato nel descrivere il suo privato e la sua nuova vita di marito e papà. E’ proprio il figlio ad aver cambiato tutto:

«Mi ha insegnato il senso vero della vita, la relatività di certe cose, la priorità giusta da dare a quelle davvero importanti»

Carlo Conti il rimpianto più grande

Il 22 marzo ricomincerà con La Corrida e il 27 marzo condurrà la cerimonia di consegna dei David di Donatello, su Rai 1. È diventato padre a 53 anni, ma ha mai avuto pentimenti. Carlo confessa:

«A volte capita, quando lo prendo in braccio e sento la schiena che cede un po’, quando lo devo portare sulle spalle la sera tardi e sono più stanco di lui e vorrei che qualcuno prendesse sulle spalle me.

Ma poi precisa:

Ma è giusto così e non vorrei mai tornare indietro, perché non sarebbe lui, non sarebbe Matteo. Forse, l’unico rammarico che ho ogni tanto, è di non aver sposato Francesca almeno tre o quattro anni prima, invece di fare un po’ il ragazzaccio e di tirarla un po’ per le lunghe».

Dal papà il piccolo Matteo ha sicuramente preso un po’ il colore della pelle, ma anche la voglia di intrattenere con battutine quasi nate per caso.

A proposito della Corrida, il conduttore rivela che ancora una volta si ispirerà al suo maestro Corrado, portando nel cuore le parole di Marina Donato, la moglie di Corrado che gli fece tanti complimenti dopo la prima edizioni.