Home Spettacolo Carlo Conti, la moglie in lacrime per il figlio: il VIDEO da...

Carlo Conti, la moglie in lacrime per il figlio: il VIDEO da brividi

CONDIVIDI

La moglie di Carlo Conti non ha potuto evitare di rivelare il suo dolore sui social per il momento delicato che sta vivendo.

Una persona molto sensibile Francesca Vaccaro, moglie del noto conduttore Carlo Conti. La donna non ha resistito e ha condiviso con i fan un video che ha commosso l’intero mondo del web.

I tempi che viviamo sono segnati da un evento tanto incredibile quanto imprevedibile, la pandemia. Purtroppo però nonostante il virus incombi e limiti fortemente la nostra libertà, non possiamo fare a meno di notare che c’è chi purtroppo continua a fregarsene e a usare violenza verso il prossimo.

La moglie di Conti ha pubblicato un video che spiega alla perfezione il degrado morale che viviamo negli ultimi anni.

Francesca Vaccaro, la moglie di Carlo Conti in lacrime

Non ama molto apparire Francesca Vaccaro: la moglie di Carlo Conti è molto presente nella vita del marito ma cerca di non alimentare gossip stando sempre attenta a tutto ciò che condivide con il mondo. Il suo ultimo post però non poteva lasciare indifferenti.

In un mondo dove regna l’egoismo e la violenza, il suo messaggio risuona forte e chiaro. Nemmeno la paura di ammalarsi ha fatto sì che azioni governate da basici istinti finissero per estinguersi.

La Vaccaro si commuove

La moglie del noto conduttore non ha potuto fare a meno di comunicare il suo rammarico nel vivere in un mondo purtroppo segnato dalla violenza dove, come lei stessa ribadisce, ci si dà appuntamento sui social per picchiarsi. Come tutte le mamme anche Francesca teme di lasciare al figlio un mondo dove si grida solo all’insensata violenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesca Vaccaro (@francescavaccaro27)

Difficile non essere d’accordo con lei. Tutti ci auguriamo di lasciare ai nostri figli un mondo dove la violenza sia semplicemente un termine da ricercare sul dizionario studiando la storia dei secoli scorsi.

Il passato non si può cambiare, il futuro sì ma solo attraverso il presente.