Home News Carla Fracci, è morta la regina della danza italiana: aveva 84 anni

Carla Fracci, è morta la regina della danza italiana: aveva 84 anni

Nelle ultime ore erano circolate notizie sulle sue condizioni di salute, che si sono aggravate fino al drammatico epilogo.

morta Carla Fracci
Foto da La Repubblica e Cdt.ch

Legata al teatro la Scala di Milano, aveva portato la sua grazia ed il suo talento in tutto il mondo.

Addio a Carla Fracci: la sua malattia

Lutto nel mondo della danza: è morta ad 84 anni Carla Fracci.

L’étoile della Scala da tempo combatteva contro un brutto male, che non le ha lasciato scampo.

Il suo talento ha fatto il giro del mondo, consacrandola ad icona della danza.

Legata al teatro La Scala di Milano, su cui ha portato in scena alcuni tra i suoi spettacoli più memorabili, la Fracci è rimasta profondamente legata alle sue origini.

“Sono cresciuta tra i contadini, nelle campagne vicino Cremona, libera, tra molti affetti e necessità concrete. E proprio lì, ben piantate nella terra, ci sono le mie radici”

aveva raccontato in una recente intervista.

Nelle ultime ore erano circolate notizie sul suo stato di salute, che si era ulteriormente aggravato per via del tumore che l’aveva colpita mesi fa.

Ha combattuto in silenzio e con dignità quel male che purtroppo l’ha strappata a questa vita.

Tanti i messaggi di cordoglio e vicinanza dal mondo della danza, della politica e dello spettacolo.

“Ricordiamo Le sue straordinarie doti artistiche e umane, che hanno fatto di lei una delle più grandi ballerine classiche dei nostri tempi a livello internazionale. Ha onorato, con la sua eleganza e il suo impegno artistico, frutto di intenso lavoro, il nostro Paese”

l’ha ricordata così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Un commosso addio a Carla Fracci, simbolo assoluto della danza, dell’arte e della cultura, che in tanti anni di carriera formidabile ha illustrato il nome dell’Italia nel mondo”

ha scritto Matteo Salvini sulla sua pagina Facebook.

La sua carriera e la vita privata

Nata a Milano il 20 agosto del 1936 da papà tranviere e mamma operaia, fu grazie ad alcuni amici di famiglia che iniziò la sua carriera nella danza.

Furono loro infatti a convincere i genitori ad iscriverla alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala.

“All’inizio non capivo il senso degli esercizi ripetuti, del sacrificio, dell’impegno mentale e fisico. Io, poi, sognavo di fare la parrucchiera. Fu pesantissimo”,

aveva raccontato parlando dei suoi inizi.

Nel 1954 si diploma e 4 anni dopo viene promossa prima ballerina del teatro che l’ha consacrata.

Il matrimonio con Beppe Menegatti, aiuto regista di Visconti, arriva nel 1964 e nel 68 Carla Fracci diventa mamma di Francesco, noto architetto.

Leggi anche –> Carla Fracci, chi sono il marito e il figlio: Beppe e Francesco Menegatti

Con suo marito ha realizzato molti spettacoli ed è stato proprio lui a creare l’immagine iconica che tutti noi oggi abbiamo della ballerina.

La camera ardente

La camera ardente di Carla Fracci sarà allestita nel foyer del teatro alla Scala di Milano, domani, venerdì 28 maggio, dalle 10:30 alle 18.