Home Casi Carcere Santa Maria Capua Vetere, rivolta sedata: vertici Dap in visita al...

Carcere Santa Maria Capua Vetere, rivolta sedata: vertici Dap in visita al poliziotto ferito

CONDIVIDI

È stata sedata la rivolta dei detenuti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Otto gli agenti feriti durante le proteste.

In tarda serata sono giunti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere i vertici Dap per far visita al poliziotto ferito in maniera più seria. La rivolta era scoppiata nel reparto Danubio del carcere casertano.

Rivolta nel carcere di Santa Maria Capua Vetere

È rientrata dopo diverse ore la rivolta dei detenuti scoppiata ieri mattina nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, dopo che l’11 giugno sono stati notificati 44 avvisi di garanzia ad altrettanti agenti penitenziari.

Come riferisce anche Il Fatto Quotidiano, le accuse sono di presunti pestaggi avvenuti nell’istituto di pena casertano lo scorso 6 aprile. Ieri mattina la rivolta era scoppiata nel reparto Danubio, rimasto in mano ai detenuti per diverse ore.

Già nella notte tra venerdì e sabato c’era stato un primo episodio di tensione. Due detenuti in infermeria avevano aggredito sei agenti.

A seguito di quell’aggressione, ieri mattina una cinquantina di agenti sono usciti dal carcere per manifestare davanti alla struttura penitenziaria. Nel reparto Danubio, dove è scoppiata la rivolta si trovano una 50ina di detenuti cosiddetti “problematici“, che già in passato hanno messo in atto delle sfuriate.

La visita dei vertici Dap

Altri due agenti sono rimasti feriti nel tentativo di fermare i detenuti. Il totale degli agenti feriti sale quindi a 8. Nel tardo pomeriggio, la rivolta è rientrata. I detenuti sono rientrati nelle celle. Per quelli che hanno preso parte attiva alla rivolta, si è deciso il trasferimento in altre strutture.

Nella tarda serata di ieri, il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Bernardo Petralia ed il suo Vice Roberto Tartaglia, hanno fatto visita al poliziotto penitenziario ferito in maniera più grave.