Home News Il cane prima di addormentarsi si gira su sè stesso, qual è...

Il cane prima di addormentarsi si gira su sè stesso, qual è il motivo?

CONDIVIDI

Come mai il cane per addormentarsi si gira su sé stesso e si gratta? Scopriamo le ragioni di questo comportamento atavico.

cane addormentarsi

Il cane solitamente prima di addormentarsi compie una specie di rituale, gira su se stesso, si gratta e si stende. È un comportamento adottato da moltissimi cani, di razza o no, di famiglia o trovatelli. Questo rituale ha un’origine antica ed è un’eredità degli antenati lupi.

Una spiegazione di questo comportamento curioso

Il nostro cane domestico deriva da una lunga evoluzione del lupo che ha un comportamento simile. Nella preistoria i cani si preparavano la cuccia, in modo da avere un luogo più comodo. È un comportamento istintivo di sopravvivenza, che deriva dal lupo.

È un modo che avevano per poter schiacciare l’erba alta o il sottobosco. Era il solo modo per avere un letto per sé stessi o la loro prole. Camminando in tondo preparano la loro “cuccia”. Leslie Irvine spiega nella sua rubrica Life’s Little Mysteries su LiveScience. Lei è una  sociologa dell’Università del Colorado a Boulder

“Questo comportamento era strettamente legato agli antenati del cane come un modo per costruire un “nido sicuro”

Leslie Irvine è autrice del libro “Se mi addomestichi: capire la nostra connessione con gli animali” ed è specializzata nel capire al meglio il ruolo degli animali nella società.

Si tratta di una forma di sicurezza perché in passato nasceva da reali nel primo periodo di addomesticamento. Camminare in cerchio prima di addormentarsi, permetteva ai primi cani e tutt’ora lo permette ai lupi, di far allontanare pericoli come serpenti e grandi insetti, marcando il territorio nel contempo, lasciando feromoni.

Leslie Irvine conclude il discorso dicendo:

“È anche possibile che circondare l’area e quindi appiattirla lasci un segno visibile agli altri cani che questo territorio è di loro “proprietà”. Anche se i nostri cani ora dormono sui cuscini, il comportamento persiste”.