Home News Canada, ucciso il boss Pasquale Musitano: freddato davanti casa

Canada, ucciso il boss Pasquale Musitano: freddato davanti casa

CONDIVIDI

Ucciso da un sicario il boss Pasquale Musitano: viveva nella regione di Hamilton ed era il nipote di Angelo, meglio noto la Bestia di Delianuova.

pasquale musitano

Freddato davanti casa, Pasquale Musitano era appena sceso da un suv. Colpita anche la guardia del corpo, ricoverata in gravi condizioni in ospedale.

Ucciso il nipote di Angelo Musitano

Lo hanno definito il Tony Soprano del Canada: era così che molti conoscevano il boss mafioso Pasquale ‘Pat’ Musitano, 53 anni.

Come riferisce anche Il Reggino, Angelo Musitano era già scampato ad un agguato. Lo scorso 16 luglio due sicari lo hanno ucciso.

Fat Pat, così come molti lo conoscevano nell’ambiente, è stato ucciso dai sicari in un parcheggio di Burlington, in Ontario, in pieno giorno, mentre si incontrava con due soci.

Ferita la guardia del corpo

Ferita anche la guardia del corpo, ricoverata in gravi condizioni. Angelo Musitano pare che avesse firmato la sua condanna a morte diversi anni fa, quando diede inizio ad una guerra di mafia uccidendo il boss mafioso di Hamilton, Johnny Papalia.

Da allora era stato anche in carcere dieci anni prima di sfuggire a ben due attentati. L’ultimo agguato era avvenuto un anno fa, quando era stato raggiunto dai killer in un in un parcheggio.

Tre anni fa invece ad essere ucciso era stato il fratello Angelo Musitano, ucciso fuori dalla sua abitazione ad Ancaster. Quell’agguato aveva segnato il definitivo crollo del gruppo criminale dei Musitano.

Secondo le prime indagini delle forze dell’ordine, la morte di Musitano è solo l’epilogo della guerra di mafia scoppiata in Ontario.

 “Era un uomo morto che camminava”

avrebbe raccontato un agente di polizia.

I sicari hanno atteso che scendesse dal suo Suv per incontrare alcuni compari ed ucciderlo.