Home Salute & Benessere Hai problemi di calvizie? Il colpevole potrebbe essere il tuo lavoro

Hai problemi di calvizie? Il colpevole potrebbe essere il tuo lavoro

CONDIVIDI

Calvizie in agguato? La causa di questa spiacevole perdita di capelli potrebbe dipendere dal tuo lavoro. Ecco perché

calvizie
calvizie

Calvizie: un nuovo studio – svolto in Corea del Sud – afferma che lavorare molte ore può raddoppiare le possibilità di diventare calvi.

Calvizie e lavoro: lo studio coreano

Gli uomini che lavorano per più di 52 ore settimanali hanno perso i capelli due volte più velocemente di quelli che hanno lavorato meno di 40 ore.

Ad affermarlo è una ricerca sull’aumento dei capelli della Sungkyunkwan University School of Medicine di Seoul.

Gli scienziati hanno visto un aumento della alopecia con l’aumento dei livelli di stress causati da troppo lavoro e non abbastanza tempo libero, riferisce il Daily Mail.

Più specificamente, l’ansia genera ormoni aberranti che innescano prematuramente la fine del ciclo attivo di crescita dei capelli.

Poiché non emergono nuovi follicoli piliferi, quelli che cadono non vengono sostituiti, causando gradualmente chiazze mancanti di capelli.

Calvizie: altri studi su questo problema

Precedenti studi hanno mostrato una correlazione tra superlavoro e altri disturbi come problemi cardiaci.

Ma questo è stato il primo a collegare le lunghe ore d’ufficio alla calvizie, secondo i risultati pubblicati negli Annals Of Occupational and Environmental Medicine.

Lo studio è giunto a questa conclusione, intervistando 13.000 uomini che vivono nella Corea del Sud, dove le settimane lavorative superano le 40 ore.

I soggetti, dai 20 ai 59 anni, sono stati intervistati sulle loro abitudini di lavoro dal 2013 al 2017, anni durante i quali è stato loro vietato di assumere farmaci anti-calvizie.

I blocchi di lavoro sono stati suddivisi in tre categorie: breve (meno di 40 ore / settimana), lungo (tra 40-52 ore / settimana) e “molto più lungo” (maggiore di 52 ore).

I ricercatori hanno anche preso in considerazione l’età, lo stato civile, l’istruzione, il reddito familiare mensile, il fumo e l’orario di lavoro.

Hanno scoperto che lo sviluppo della calvizie precoce era circa il 2 percento nella categoria “corta”, il 3 percento nel gruppo “lungo” e quasi il 4 percento nella categoria più lunga.

L’autore principale Kyung-Hun Son ha ritenuto questa “associazione tra lunghe ore di lavoro e alopecia” così significativa che sta sollecitando i legislatori a ridurre le ore di lavoro.