Home News Buoni Pasto 2020: in aumento soglia deducibilità per i ticket restaurant digitali

Buoni Pasto 2020: in aumento soglia deducibilità per i ticket restaurant digitali

CONDIVIDI

Buoni pasto elettronici 2020: in aumento la deducibilità da 7 a 8 euro

I buoni pasto elettronici sono la versione digitale di quelli cartacei che hanno sostituito la card con il tesserino con banda magnetica.

Dal 1° luglio 2015 ad oggi è cambiata la deducibilità dei buoni pasto elettronici e, per l’anno 2020, è in arrivo un’importante novità.

Dal 1° gennaio 2020 è in arrivo un’importante novità per i buoni pasto elettronici: scende la deducibilità dei buoni pasto cartacei da 5,29 euro a 4 euro e aumenta quella dei buoni pasto elettronici da 7 a 8 euro.

Scopriamo in questa guida di Letto Quotidiano cosa cambierà a partire dal primo gennaio 2020.

Cosa cambia a partire dal primo gennaio 2020

Per i buoni pasto elettronici 2020 aumenta la deducibilità da 7 a 8 euro, mentre per quelli cartacei scende da 5,29 euro a 4 euro.

La nuova disposizione revisiona e riscrive l’articolo 51 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR), comma 2, prevedendo che l’importo delle somministrazioni di vitto da parte del datore di lavoro è aumentato a euro 8 nel caso in cui le stesse siano rese in forma elettronica.

Ricordiamo che i nuovi buoni pasto elettronici diventano digitali attraverso l’accredito diretto del valore dei buoni pasto su una card elettronica, da usare come un bancomat.

Grazie ai buoni pasto elettronici è possibile ridurre l’elusione e l’evasione fiscale legate ai ticket tradizionali cartacei, che potrebbe portare nelle casse dello Stato circa 24 milioni di euro in più.

Deducibilità: sono vantaggiosi per il datore di lavoro?

I buoni pasto elettronici 2020 saranno molto vantaggiosi sia per l’azienda che per i dipendenti che la versione dei ticket restaurant in formato digitale.

Per la stessa azienda, i buoni pasto elettronici sono più economici rispetto a quelli cartacei e i dati transitano sul POS.

Oltre alla sicurezza, il datore di lavoro beneficia della detrazione IVA al 4% e della deducibilità al 100%.

Anche per i dipendenti i buoni pasto elettronici presentano interessanti vantaggi: la facilità nell’utilizzo e la comodità quotidiana.