Home Televisione Bridgerton, 5 interessanti curiosità sulla serie Netflix tutte da scoprire

Bridgerton, 5 interessanti curiosità sulla serie Netflix tutte da scoprire

CONDIVIDI

Scopri 5 curiosità sull’acclamata serie Netflix appena uscita: Bridgerton. Otto puntate accattivanti, leggere ma emozionanti, intriganti e coinvolgenti.

Bridgerton curiosità

Una nuova serie tv è da poco approdata sulla piattaforma streaming di Netflix: Bridgerton.

Amore intrighi e dispute nell’Inghilterra ottocentesca di Re Giorgio come non avete mai visto in altre produzioni. Critica e pubblico sono rimasti estasiati da Bridgerton, ecco perché.

Scopriamo insieme cinque interessanti curiosità su questa ammaliante serie tv da godersi tutto d’un fiato.

5 curiosità sulla serie Netflix: Bridgerton

Ci sono aspetti curiosità da scoprire in Bridgerton, dettagli che forse ad una prima visione non paiono così cristallini che costituiscono l’essenza di questa accattivante serie tv

Una rivoluzione quella Bridgerton, si legge su IoDonna.it, una serie tv Netflix proveniente da Shondaland, che ha mostrato chiaramente l’Inghilterra georgiana ottocentesca sotto sfumature più sensuali, moderne e dirette.

Nonostante ciò, l’attore Regè-Jean Page che interpreta l’affascinante Duca di Hastings ha commentato:

l’essere umano rimane lo stesso in qualunque periodo storico.

Ha poi continuato spiegando che le domande, i dubbi e le emozioni che aleggiano nell’animo umano in determinate situazioni, ad esempio nelle relazioni d’amore, sono sempre gli stessi, sono senza tempo.

Nel periodo storico in cui è ambientata la serie Bridgerton i sentimenti e le emozioni come anche gli oscuri desideri venivano celati, repressi e tenuti segreti. Bridgerton invece li mostra alla luce del sole in modo impudente e spesso troppo prorompente, sarà questo che cambierà per sempre il modo di realizzare i futuri racconti in costume.

L’invasione britannica dei talenti recitativi continua e in Bridgerton culmina con il Duca di Hastings, l’attore Regé-Jean Page, che aveva già in passato lavorato con Shonda Rhimes nella serie tv americana For the people. I fan di Shondaland sanno che la produttrice preferisce fare squadra e solitamente ‘squadra che vince non si cambia’.

Un pensiero ricambiato anche dall’affascinante Duca di Hastings il quale ha affermato:

mi sento a casa a Shondaland.

Regé-Jean Page sembra essere un astro nascente molto luminoso.

Da Shondaland un grande successo

Il look elegante, senza tempo e leggiadro della protagonista femminile Daphne Bridgerton, interpretata da Phoebe Dynevor, è stato ispirato a Guerra e Pace.

Per lei è d’ispirazione lo stile di Audry Hepburn. Marc Pilcher ha scelto per lei appositamente colori e toni di azzurro in tono con i suoi occhi. Tutti i Bridgerton si identificano in tale colorazione. Una bellezza fresca, leggiadra e senza tempo quella di Miss Daphne Bridgerton.

Gli splendidi costumi di scena sono stati interamente fatti a mano partendo da bozzetti originali realizzati da un’equipe di costumiste tra cui, la leader, ricordiamo Ellen Mirojnick. La Mirojnick ha realizzato i costumi di capolavori cinematografici come Maleficient. Sono stati realizzati 7500 costumi per l’intera serie, l’attrice che interpreta Daphne ha potuto scegliere da 104 capi diversi.

Chris Van Dusen, lo showrunner della serie tv Bridgerton, era già parte del mondo di Shonda Rhimes da tempo: ha lavorato con lei fin dagli albori di Gray’s Anatomy. La serie Bridgerton è in linea con lo stile schietto e innovativo di Shondaland.