Home Cronaca Brescia: muoiono davanti alla figlia di 5 anni cadendo da un dirupo

Brescia: muoiono davanti alla figlia di 5 anni cadendo da un dirupo

CONDIVIDI

E’ successo a Brescia, sul monte Vareno, ad Angolo Terme: una donna di 35 anni ed un uomo di 49 sono scivolati e morti in un dirupo mentre la figlia assisteva.

Brescia dirupo

La coppia di Brescia è precipitata nel dirupo per circa 200 metri.

E accaduto attorno alle 13:00

Brescia: una coppia cade e muore in un dirupo davanti alla figlia di cinque anni. Il dirupo si trovava in prossimità di un canale ghiacciato, sul monte Vareno.

La donna di 35 anni è scivolata per prima. L’uomo di 40 anni, per cercare di soccorrerla sarebbe scivolato a sua volta. Insieme alla bambina c’erano due loro amici che hanno assistito alla scena e chiamato i soccorsi. Fabrizio Martino Marchi lavorava in un’azienda farmaceutica mentre Valeria Coletta era impiegata in una finanziaria.

Il gruppetto si era recato nella zona per fare un’escursione. La tragedia si è verificata attorno alle 13:00 di oggi, domenica 31 gennaio. Il sentiero è molto frequentato dagli escursionisti e appassionati, anche durante l’estate.

Le operazioni di recupero

Dopo l’allerta, i soccorsi sono arrivati quasi subito. Alle operazioni di recupero hanno partecipato le squadre delle Stazioni Cnsas (Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico) sia di Breno che di Clusone.

Per facilitare le operazioni è stato usato l’elicottero di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) partito dalla città di Brescia. Sul posto sono accorsi carabinieri, vigili del fuoco e il Corpo volontari Presolana. L’intervento è durato fino al pomeriggio inoltrato.

L’incidente è stato comunicato dal Soccorso alpino e Speleologico attraverso Twitter:

“#Lombardia, Castione della Presolana: incidente mortale per una coppia impegnata in un’escursione su una strada sterrata. A causa del ghiaccio in un punto esposto, uno dei due è scivolato e l’altro ha tentato di salvarlo. Purtroppo entrambi sono scivolati per centinaia di metri”.

I tentativi di rianimazione sono stati inutili.