Home Cronaca Brescia, bimba azzannata alla testa dal cane dei nonni: è in condizioni...

Brescia, bimba azzannata alla testa dal cane dei nonni: è in condizioni disperate

CONDIVIDI

Dramma nel pomeriggio di ieri a Brescia, dove una bimba di un anno e 10 mesi è stata azzannata dal cane dei nonni.

bimba azzannata

La piccola ha avuto un arresto cardiaco durante la corsa in ospedale e versa ora in condizioni disperate. Al momento della tragedia la bimba stava giocando nel giardino dei nonni a Cividate Camuno, quando il cane l’ha improvvisamente azzannata.

Tragedia a Brescia

Tragedia nel pomeriggio di ieri a Cividate Camuno, nella Val Camonica, in provincia di Brescia.

Come riferisce anche Tgcom24, una bimba di un anno e 10 mesi è stata azzannata alla testa dal cane dei suoi nonni. La piccola, che al momento del dramma, si trovava in giardino, sarebbe stata morsa dal cane di razza boxer di proprietà del nonno.

Quando i genitori si sono accorti di quello che stava succedendo, hanno cercato di liberare la bimba dalle grinfie dell’animale, che sembra non avesse mai manifestato comportamenti violenti.

Allertati i soccorsi, la piccola è stata trasferita prima all’ospedale di Esine. Viste le sue gravi condizioni, però, si è deciso per il trasferimento in elisoccorso all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, specializzato nella terapia intensiva pediatrica.

Arresto cardiaco durante il trasferimento in ospedale

Proprio durante il trasferimento all’ospedale di Bergamo, la bimba ha avuto un arresto cardiaco e le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate.

Le condizioni della bimba sono disperate e le prossime ore saranno decisive per capire se possa farcela a superare l’arresto cardiaco che l’ha colpita.

Una tragedia simile era avvenuta lo scorso mese a Lecce. 

Un bimbo di appena 8 mesi era nel giardino della sua abitazione, quando il cane di famiglia, di razza Corso, lo azzannò violentemente alla testa e per il piccolo non ci fu nulla da fare.

Al momento della tragedia il piccolo era in casa con la mamma e la nonna, che non riuscirono a salvargli la vita.