Home News Bonus Sport: ecco a chi spetta e come richiederlo

Bonus Sport: ecco a chi spetta e come richiederlo

CONDIVIDI

Pubblicata la lista dei beneficiari del bonus sport, il credito d’imposta diretto alle imprese, agli enti non commerciali e alle persone fisiche che hanno effettuato erogazioni liberali in denaro per interventi di manutenzione, restauro o realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche.

bonus sport credito

Secondo quanto pubblicato dal Decreto sul sito del dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Bonus Sport consiste in un credito di imposta nella misura del 65% dell’ammontare delle somme erogate in favore degli enti gestori o proprietari di impianti sportivi pubblici.

Bonus Sport, chi può beneficiarne?

Possono beneficiare del bonus sport:

  • le imprese identificate con il numero seriale indicato nella Tabella A (allegato 1) per le dichiarazioni dei redditi relative agli anni 2020, 2021 e 2022, suddiviso in tre quote di pari importo, esclusivamente tramite compensazione attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate,
  • le persone fisiche e gli enti non commerciali, identificati con il numero seriale indicato nella tabella allega al decreto, in occasione delle dichiarazioni dei redditi relative agli anni 2020, 2021 e 2022, suddiviso in tre quote di pari importo.

Bonus Sport: a quanto ammonta la detrazione?

Si ha diritto a una detrazione del 65% sulla donazione effettuata.

Nel caso in cui si effettui una donazione di 1.000 euro, si matura il diritto a un credito di imposta pari a 650 euro.

Si ricorda che il credito di imposta è ripartito in tre quote annuali dello stesso importo.

Bonus Sport: come presentare la domanda?

Se si ha intenzione di usufruire del bonus sport, è necessario inviare apposita domanda all’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Al modulo di domanda occorre allegare i seguenti documenti per le persone fisiche:

  • Copia fronte retro del documento di identità;
  • Copia fronte retro del codice fiscale;
  • Dichiarazione in carta libera del soggetto beneficiario.

Per gli enti non commerciali è necessario presentare la seguente documentazione:

  • Copia fronte retro del documento di identità;
  • Copia dell’atto costitutivo dell’ente;
  • Dichiarazione in carta libera del soggetto beneficiario.

Per le imprese si deve allegare anche la visura camerale dell’impresa.