Home News Bonus Partita IVA e autonomi in arrivo: i dettagli regione per regione

Bonus Partita IVA e autonomi in arrivo: i dettagli regione per regione

CONDIVIDI

Presto nuovi aiuti per i lavoratori con Partita IVA e autonomi da unire ai bonus dei decreti già in atto: tutto quello che c’è da sapere.

Bonus partite iva e autonomi
donna con banconote in mano – iStock

Sono in arrivo nuovi aiuti economici per i lavoratori autonomi, le partite iva e le imprese delle regioni maggiormente sofferenti a causa della situazione pandemica che stiamo vivendo. Non solo le regioni rosse si sono movimentate per aiutare i propri cittadini.

Quali sono i bonus che saranno elargiti per affiancare gli aiuti già messi a disposizione con i vari decreti messi in campo dal governo.

Nuovi Bonus in aiuto dei lavoratori

Per le regioni rosse sono in arrivo altri aiuti e incentivi economici per i lavoratori in sofferenza economica: diverse regioni metteranno in campo altri bonus per affiancare quelli già attivati con i diversi decreti.

Le misure adottate dalle regioni sono dei bonus a fondo perduto o comunque dei finanziamenti di tipo agevolato. I nuovi Bonus andranno ai lavoratori con partita IVA e autonomi.

Le giunte regionali, di zona rossa o no, che distribuiranno questi nuovi bonus sono:

  • Valle d’Aosta
  • Lombardia
  • Piemonte
  • Toscana
  • Calabria
  • Campania

Questi aiuti hanno in particolare l’obiettivo di dare maggior sostegno al comparto professionale. Vediamo regione per regione quali Bonus saranno tirati in campo.

Lombardia, Bonus per professionisti

La Lombardia ha da poco approvato un insieme di aiuti che andranno ad integrare il Decreto Agosto, il Decreto Ristori e il Ristori-Bis. Saranno stanziati 167 milioni di euro a sostegno delle imprese e dei lavoratori, le categorie maggiormente fragili al momento.

  • Il primo pacchetto di bonus è destinato alle imprese con il programma chiamato Sì Lombardia, Sostegno Impresa Lombardia. Ben 54 milioni di euro saranno destinati a:
    micro imprese con massimo 10 dipendenti e con 2 milioni di fatturato
  • lavoratori autonomi con Partita IVA individuale senza iscrizione al Registro delle imprese che appartengono a al mondo dello sport, delle attività culturali, del trasporto ectetc

La giunta regionale ha anche istituito un contributo economico una tantum a fondo perduto che varia dai 1.000€ ai 2.000€. Sarà elargito a fronte della perdita di fatturano (1/3 di fatturato) nel periodo pandemico marzo-ottobre 2020 a confronto dell’anno precedente.

I lavoratori autonomi senza partita iva invece potranno usufruire di un bonus da 1.000€. I lavoratori impiegati nel settore trasporto di persone (es. Taxi) non dovranno pagare il bollo auto del 2020.

Le micro imprese appartenenti alla ristorazioni o alle attività storiche potranno usufruire di crediti agevolati grazie al tasso di interesse abbassato al 3% (importo max 2.500€) per una richiesta di liquidi di 30.000€.

Calabria, bonus Riapri Calabria

La regione Calabria ha deciso di stanziare 65 milioni grazie al bando Riapri Calabria, giunto ora alla seconda edizione dopo il primo lockdown.

Aiuti e bonus destinati alle imprese negativamente colpite dalla seconda ondata di coronavirus: micro imprese e professionisti che rispettano precisi requisiti.

Il contributo di 1.500€ a fondo perduto sarà dato una tantum.

Val d’Aosta, bonus di 7.500€

La regione Val d’Aosta ha scelto di aiutare molto il settore turistico e l’intervento economico deciso prevede un contributo a fondo perduto del 50% di tipo non ripetibile e distribuito una tantum. Un aiuto che serve a coprire i costi sostenuti da marzo 2020 fino ad ottobre 2020 per adeguarsi alle misure imposte anti-coronavirus.

Rispettando alcuni requisiti anche i rifugi alpini potranno richiedere un bonus una tantum pari al 50% delle spese sostenute per mettere i rifugi stessi in sicurezza anti-covid19.

Per sostenere invece il settore agro alimentare ci sarà un voucher per poter acquistare prodotti locali di ottima qualità: contributo minimo sarà di 300 euro e quello massimo di 7.000€.

Campania, per chi è il bonus

Le risorse che la Campania a messo a disposizione ammontano a 908 milioni di euro per dare maggior sostegno alle famiglie e alle imprese della regione.

Le micro imprese potranno usufruire del bonus da 2.000€ mentre per professionisti e lavoratori autonomi è previsto un aiuto economico elargito una tantum di 1.000€.

Lazio, bonus per studenti

La regione Lazio ha invece puntato ad aiutare la gioventù e nello specifico gli studenti universitari.

Dal 19 novembre è stato aperto il bando DiSco per i buoni alloggio universitario: concessi agli studenti che si trovano in difficoltà economica ancora. Ci sono dei requisiti e delle specifiche per poter accedere al bando e, per gli studenti che rispettano tali requisiti, sono stati previsti fino a 2.500€ per studente: 250 euro al mese per 10 mesi.

Puglia, focus su DAD

La Puglia ha focalizzato la sua attenzione sulla didattica a distanza con il bando Pass Imprese 2020 incentivando e promuovendo lo sviluppo delle nuove competenze dei lavoratori grazie all’aggiornamento.

Il contributo economico corrisponde ad un voucher del valore pari all’80% del costo sostenuto per iscriversi e frequentare il corso di aggiornamento o specializzazione tenendo conto che il tetto massimo del bonus è 3.500€.