Home Lifestyle Bonus Mamma domani 2021, come fare richiesta: requisiti e modalità di accesso...

Bonus Mamma domani 2021, come fare richiesta: requisiti e modalità di accesso al beneficio

Per le future mamme, che adotteranno o daranno alla luce un bambino, riconfermato l’aiuto economico.

bonus mamma domani

Scopriamo insieme cos’è il Bonus mamma domani e a chi spetta.

Bonus mamma domani 2021

Introdotto per la prima volta nel 2017, il Bonus mamma domani è un beneficio economico che mira anche ad aumentare il tasso di natalità in Italia.

Rinnovato anche dal governo di Mario Draghi, questo beneficio è una sorta di premio alla nascita di 800 euro.

Per poter fare richiesta del bonus mamma domani è necessario essere cittadine italiane, oppure straniere comunitarie o non comunitarie purché residenti regolarmente nel nostro Paese.

La somma di 800 euro viene erogata una tantum dall’Inps, l’Istituto di previdenza sociale, e non ci sono limiti Isee per ottenerlo.

Leggi anche –> Come ricevere il Bonus INPS da 1600, 800 e 950 €: tutta la verità

Requisiti e modalità di accesso al beneficio

La richiesta per il bonus mamma domani può essere fatta a partire dal settimo mese di gravidanza e comunque entro il primo anno di vita del nascitura.

Per richiederlo basta allegare un certificato del Servizio Sanitario Nazionale in cui si attesta lo stato di gravidanza e la data presunta del parto.

Questo beneficio non si somma al reddito complessivo ed è diverso dal bonus bebè.

Anche le future mamme adottive o affidatarie di un bambino possono fare richiesta del bonus.

La domanda può essere inviata attraverso il portale dell’Inps, oppure contattando telefonicamente l’Istituto o ancora rivolgendosi ad un patronato, che fornirà la documentazione necessaria.

Il bonus sarà poi accreditato secondo una delle seguenti modalità: bonifico domiciliato presso ufficio postale o accredito su conto corrente bancario o postale.

La domanda può essere inoltrata per tutto il 2021, per nascite e adozioni avvenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2021.

Nel caso di parti gemellari, il bonus raddoppia e sale a 1.600 euro.