Home News Bonus Bancomat 2020, 3000 euro di premio: come fare e tutti gli...

Bonus Bancomat 2020, 3000 euro di premio: come fare e tutti gli aggiornamenti

CONDIVIDI

Premio Cashback, spesa minima per Bonus Bancomat e dopo quante operazioni è possibile richiederlo.Tutti gli aggiornamenti.

bonus bancomat 2020

Conosci tutti i dettagli per richiedere il rimborso del Bonus Bancomat 2020? Ecco dopo quante operazioni puoi richiederlo e tutte le informazioni note al momento.

Bonus Bancomat 2020: gli aggiornamenti

La lotta la contante e anche all’evasione fiscale di Conte inizia a prendere forma: ecco gli aggiornamenti sul Bonus Bancomat 2020.

Gli italiani grazie ai cambiamenti che verranno apportati con il nuovo decreto saranno incentivati a pagare con il bancomat anche le più piccole spese quotidiane.

Cos’è il premio Cashback?

Il piano Italia Cashless è un piano economico che ha come obiettivo quello di limitare la circolazione del contante a favore dei pagamenti attraverso i bancomat. In questo modo i controlli sulle evasioni fiscali saranno molto più stringenti.

Un tassello fondamentale di questo piano è il Cashback cioè un premio che sarà erogato ai primi 100.000 cittadini che effettueranno il maggior numero di pagamenti elettronici in 12 mesi.

Il premio previsto ammonta a 3.000 euro e per adesso non serve una soglia minima raggiunta per essere ‘in corsa per vincerlo’. L’unico aspetto fondamentale del cashback è proprio il numero di operazioni: i contribuenti saranno stimolati a effettuare più transazioni elettroniche possibili.

Anche i piccoli gesti quotidiani come pagare il parcheggio, offrire un caffè al bar e comprare una bottiglietta d’acqua dovranno essere effettuati con la carta per accumulare più pagamenti elettronici possibili.

La conseguenza più ovvia scaturita dal piano cashback è proprio stimolare anche i commercianti ad adeguarsi installando i POS.

I consumatori che intendono pagare elettronicamente non torneranno nei negozi che non possiedono i POS. Così facendo i venditori perderanno clientela e guadagni, affinché ciò non succeda dovranno istallare obbligatoriamente i POS.

Sarà fondamentale, per incentivare i pagamenti elettronici, abbassare le commissioni sulle spese di piccolo importo fino ad azzerarle se necessario.

Si è parlato di azzerare le commissioni sulle spese da 0 a 5 euro ma alcuni operatori si sono resi disponibili ad azzerarle fino ad acquisti di 25 euro.

Nei prossimi giorni nei vertici del governo si discuterà delle nuove regole del cashback e anche del premio da 3.000 euro del bonus Bancomat.

Numero minimo di pagamenti elettronici e spesa minima da effettuare

Il piano Italia Cashless prevede che per ottenere il rimborso del Bonus Bancomat è necessario effettuare un numero minimo di pagamenti con il bancomat.

Per poterlo ottenere il contribuente deve aver effettuato minimo 50 operazioni con moneta elettronica in 6 mesi. Il periodo di riferimento va dal 1 dicembre 2020 al 31 maggio 2021 e la spesa minima effettuata dovrà essere di 1.500€ in sei mesi (cioè 3.000€ l’anno).

Per i dettagli operativi relativi al Bonus Bancomat è necessario attendere il nuovo decreto attuativo.

Al momento è chiaro che non è sufficiente pagare in modo tracciabile per aver diritto al rimborso del 10% di quanto speso. Bisogna soddisfare precisi requisiti alcuni dei quali ancora non sono stati rivelati nel dettaglio dal governo Conte poiché in fase di perfezionamento.