Home News Bonus auto 2020 fino a 6000 euro senza rottamazione: a chi spetta...

Bonus auto 2020 fino a 6000 euro senza rottamazione: a chi spetta e come funziona?

CONDIVIDI

Bonus auto 2020 fino a 6000 euro: quando spetta?

Introdotto con il Decreto Rilancio dal Governo Conte il Bonus Auto mira ad incentivare il settore auto che ha subito forti contraccolpi a seguito dell’emergenza pandemica.

Il bonus auto fino a 6000 euro è fruibile con rottamazione di una vecchia auto o anche senza rottamazione e l’incentivo dipende anche dal tipo di veicolo che si acquista.

Il bonus auto spetta per le auto diesel, benzina Euro 6 e auto ibride/elettriche che generano basse emissioni di CO2.

Maggiore è il livello di emissione di CO2, minore è il bonus auto spettante, il valore massimo incentivante è di 10.000 euro con rottamazione e 6.000 euro senza rottamazione.

Pertanto, dal 1 agosto e fino al 31 dicembre 2020, si potranno acquistare auto nuove con notevoli vantaggi fiscali, che potranno arrivare fino a 10.000 euro di incentivi.

Bonus auto 2020: quali sono i veicoli esclusi?

Elettriche, ibride o Euro 6 sono le tre categorie di auto coperte dall’Ecobonus 2020.

Sono escluse dal bonus auto 2020 le auto usate, quindi si deve acquistare un veicolo nuovo.

L’auto da acquistare deve essere di categoria M1, categoria adibita al trasporto di persone, deve avere almeno 4 ruote e al massimo 8 posti per i passeggeri, quindi 9 posti contando anche quello del guidatore.

Sono esclusi tutti i veicoli della categoria N, ovvero quelli per il trasporto della merce.

Sono esclusi dal Bonus Auto 2020 i veicoli che superano il prezzo di listino di 50.000 euro (per auto con emissioni da 0 a 60 g/Km di CO2) e 40.000 euro (per auto con emissioni comprese tra 61 e 110 g/km omologati in una classe non inferiore ad Euro 6) sono esclusi dall’ecobonus 2020.

Sono escluse dal bonus auto anche le auto ibride con emissioni superiori a 60 g/km.

Bonus Auto 2020 ed ecotassa sui veicoli inquinanti

Oltre al bonus auto 2020, il Governo Conte ha previsto un’ecotassa per disincentivare l’acquisto di vetture inquinanti.

Dal 1 marzo 2019 fino al 31 dicembre 2021 tutti coloro che acquisteranno un’auto pagheranno 1.100 euro per veicoli con emissioni tra 161 e 175 g/km, 1.600 euro per auto fino a 200 g/km, 2.000 euro per auto fino a 250 g/km e 2.500 euro per veicoli oltre 250 g/km.